Comunicati stampa
7 aprile 2015

Primo è un gioco che permette di insegnare ai bambini le basi della programmazione attraverso sequenze di azioni astratte. Nato dalla partnership fra Matteo Loglio (diplomatosi alla SUPSI in Interaction Design) e Filippo Yacob, ha ottenuto 750’000 dollari d’investimento da una rete di finanziatori per il suo sviluppo.

18 marzo 2015

“Toot”, il progetto di tesi di Federico Lameri, diplomato SUPSI in Interaction Design, ha recentemente vinto l’edizione 2015 dell’Interaction Design Award (Best in Category Expressing) la cui premiazione si è svolta a San Francisco (USA). Toot è un giocattolo interattivo sonoro ideato per i bambini dai tre ai sei anni che mira a sviluppare competenze uditive, linguistiche e sensibilità musicale. Il progetto vincitore è stato sviluppato nell’ambito del Master of Advanced Studies (MAS) in Interaction Design della SUPSI.

5 marzo 2015

Esposte opere d’arte interattive ispirate all’arte cinetica degli anni ’60 e riproducibili in modo “fai da te”. La mostra all’Istituto Svizzero di Milano presenta i risultati di una ricerca-azione iniziata durante un workshop organizzato nel settembre 2014 alla SUPSI di Lugano. Insieme alle opere di artisti e designer coinvolti nel progetto, vengono esposte opere originali del Gruppo T e i multipli della riedizione Alessi. Su questi lavori si è basata la costruzione delle nuove opere riprogrammate presenti in mostra, accompagnate da una documentazione aperta per favorirne la riproduzione da parte di chiunque.

2 marzo 2015

Come nasce un progetto? Quali processi, quali regole, determinano la sua elaborazione?

24 febbraio 2015

Studenti in Architettura d’interni SUPSI realizzano sedici sedie-design utilizzando materiali comuni disponibili sul mercato per un concorso indetto da Brico SA. Le sedie sono il risultato di un progetto didattico che ha coinvolto gli studenti del secondo anno del Corso di laurea in Architettura d’interni della SUPSI. Utilizzando materiali comunemente disponibili sul mercato, per un costo massimo di 100.- Franchi, gli studenti hanno disegnato e realizzato sedici sedie che possono essere votate nell’ambito di un concorso pubblico indetto da Brico SA.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch