Nominati nove nuovi professori alla SUPSI
05 agosto 2019
Manno
Il Consiglio della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) ha nominato nove nuovi professori, tre dei quali appartenenti alla Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana (SUM-CSI), scuola affiliata alla SUPSI dal 2006.

Il Consiglio della SUPSI ha nominato sei nuovi professori. Questi importanti riconoscimenti premiano la loro competenza scientifica, il valore dell’attività didattica e la qualità dei progetti di ricerca e sviluppo che hanno contraddistinto il loro percorso accademico e professionale.
I titoli professorali sono stati conferiti a:

  • Laurie M. Corna, Professoressa in Invecchiamento e qualità di vita
  • Francesco Frontini, Professore in Tecnologie innovative della costruzione e progettazione sostenibile
  • Fabrizio Grandoni, Professore in Algoritmi approssimati
  • Stefano Mina, Professore aggiunto in Tecnica delle costruzioni
  • Giovanni M. Pavan, Professore in Computational Material Science
  • Matteo Vegetti, Professore in Teorie dello spazio e dell'abitare

Sono stati inoltre nominati tre nuovi professori della Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana (SUM-CSI), scuola affiliata alla SUPSI dal 2006:

  • Alessio Allegrini, Professore SUM in Corno
  • Raphael Camenisch, Professore SUM in Sassofono
  • Jorge Monte de Fez, Professore SUM in Corno

Queste nomine costituiscono un prezioso arricchimento per la SUPSI in termini di competenze, progettualità e possibilità di stabilire reti di collaborazione, a favore dei propri studenti e dei partner del territorio.
La SUPSI si congratula con i propri nuovi professori.

Laurie M. Corna - Professoressa in Invecchiamento e qualità di vita

Image Laurie M. Corna - Professoressa in Invecchiamento e qualità di vita

Dopo aver completato il Dottorato di ricerca in Scienze Sociali e Salute presso la Dalla Lana School of Public Health dell'Università di Toronto nel 2011, ha continuato la sua ricerca nel Dipartimento di Sociologia dell'Università dell'Ontario occidentale. Attualmente ricopre il ruolo di Docente in Sociologia dell’invecchiamento presso l’Istituto di Gerontologia del King’s College di Londra.

La sua ricerca si occupa principalmente di comprendere meglio la salute e le disuguaglianze economiche tra gli anziani in un contesto che tiene in considerazione il ciclo della vita e utilizza un punto di analisi comparativo. Ciò include un confronto di metodi per modellare in dettaglio il mercato del lavoro e la storia familiare e per valutare come il mercato del lavoro di genere e le esperienze familiari formano le disuguaglianze di salute tra gli anziani in quattro stati sociali teoricamente rilevanti. È inoltre coinvolta in progetti di collaborazione per la valutazione dei livelli di povertà e delle dinamiche sanitarie tra gli adulti in età lavorativa.

Francesco Frontini - Professore in Tecnologie innovative della costruzione e progettazione sostenibile

Image Francesco Frontini - Professore in Tecnologie innovative della costruzione e progettazione sostenibile

Si laurea in Ingegneria Edile-Architettura presso il Politecnico di Milano nel 2005. Nel 2008 ottiene il Dottorato di ricerca cum laude in Sistemi e processi edilizi presentando lo sviluppo di una nuova facciata trasparente fotovoltaica e multifunzionale sviluppata in collaborazione con il Fraunhofer-Institut für Solare Energiesysteme di Friborgo (ISE). È responsabile del settore Sistema Edificio e del Centro di Competenza Svizzero sul BIPV (Building-Integrated Photovoltaics). È specializzato in progettazione sostenibile ed ottimizzazione di sistemi di schermatura solare e di daylighting. Dal 2007 al 2011 ha lavorato come ricercatore nel gruppo "Solar Facades" presso il Fraunhofer ISE dove ha acquisito esperienza nelle simulazioni energetiche ed illuminotecniche degli edifici e nel campo del fotovoltaico. Alla SUPSI ha coperto il ruolo di Responsabile area Fotovoltaica. È membro del Comitato europeo di normazione elettrotecnica (CENELEC). Tra i riconoscimenti ricevuti il Primo Premio Boldbrain 2018 per il miglior progetto di start-up "iWin", Miglior Paper alla conferenza PLEA 2011, menzione di merito per la tesi di Master.

Fabrizio Grandoni - Professore in Algoritmi approssimati

Image Fabrizio Grandoni - Professore in Algoritmi approssimati

Nel 2000 consegue una Laurea specialistica in Ingegneria informatica con 100/100 e lode presso l’Università di Roma Tor Vergata. Ha ottenuto un Dottorato in Informatica e Ingegneria dell'automazione presso la stessa università nel maggio del 2004. Ha trascorso circa metà del dottorato come studente visitatore e Marie-Curie Fellow al Max Planck Institut fur Informatik (Germania). Ha lavorato come PostDoc presso i seguenti centri di ricerca e università: Max Planck Institut fur Informatik, Universitetet i Bergen (Norvegia), Sapienza Università di Roma, Technische Universität Berlin, École Polytechnique Fédérale de Lausanne. È stato ricercatore presso l’Università di Roma Tor Vergata fra il 2007 e il 2011. Ha pubblicato oltre 100 articoli con più di 80 coautori diversi sulle maggiori riviste e conferenze della sua area. Questi articoli hanno ottenuto oltre 3’000 citazioni, determinando un h-index pari a 31. Si occupa del progetto ed analisi di algoritmi e strutture dati, con una speciale attenzione agli algoritmi di approssimazione. Ha anche svolto ricerca su algoritmi parametrizzati, algoritmi distribuiti, algoritmi dinamici, e strutture dati resistenti ad errori di memoria.

Stefano Mina - Professore aggiunto in Tecnica delle costruzioni

Image Stefano Mina - Professore aggiunto in Tecnica delle costruzioni

Si è diplomato nel 1989 in Ingegneria civile presso il Politecnico Federale di Zurigo. Nella sua attività professionale si è dedicato soprattutto all’ingegneria strutturale, in particolare alla progettazione ed esecuzione di edifici, ponti e strutture di calcestruzzo armato e precompresso, acciaio, legno, muratura e pietra naturale. Membro di direzione e ingegnere capo progetto in uno studio d’ingegneria civile, attualmente si occupa principalmente di progettazione, costruzione e conservazione di opere, manufatti e infrastrutture dell’edilizia e del genio civile. Nel suo ruolo professionale integra inoltre il ruolo di conduzione di gruppi di progetto. Dal 2017 è docente professionista senior a tempo parziale al DACD SUPSI (docente dal 1998, corso di strutture di calcestruzzo e progetto coordinato, già docente del corso di statica e strutture di legno). È inoltre iscritto al registro A degli ingegneri del genio civile ed è membro della Società svizzera degli ingeneri e degli architetti (SIA) e dell’Ordine Ingeneri e Architetti del Canton Ticino (OTIA).

Giovanni M. Pavan - Professore in Computational Material Science

Image Giovanni M. Pavan - Professore in Computational Material Science

Ha conseguito il Master in Ingegneria dei Materiali nel 2006 presso l'Università degli Studi di Trieste e il Dottorato in Nanotecnologie nel 2010 presso la stessa istituzione. Nel periodo 2010-2011 ha lavorato come postdoc presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Nel 2012 è diventato Ricercatore presso il Dipartimento tecnologie innovative (DTI) della SUPSI, dove, nel 2017, è stato promosso Ricercatore Senior. Dal 2019 è a capo del Laboratorio di scienza dei materiali computazionale (CMS) dell'Istituto di ingegneria meccanica e tecnologia dei materiali (MEMTi) al DTI. Dal 1 maggio 2019 è anche Professore Ordinario presso il Politecnico di Torino in Italia.

Ha una vasta esperienza nel campo delle simulazioni molecolari avanzate e della modellazione multiscala per lo studio di sistemi molecolari complessi e di materiali avanzati per varie applicazioni, dalla biomedica a materiali tecnologici di nuova generazione. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui, ad esempio, multipli finanziamenti per progetti individuali da parte del Fondo Nazionale Svizzero (SNF) e un prestigioso H2020 ERC Consolidator grant.

Matteo Vegetti - Professore in Teorie dello spazio e dell'abitare

Image Matteo Vegetti - Professore in Teorie dello spazio e dell'abitare

Ha studiato filosofia presso l’Università Statale di Milano e ha conseguito il Dottorato all’Università di Torino. Ha ottenuto l’abilitazione scientifica nazionale a Professore associato in Filosofia teoretica e Storia della filosofia.

Attualmente insegna presso il Dipartimento ambiente costruzione e design (DACD) della SUPSI e docente all’Accademia di architettura di Mendrisio. Ha inoltre insegnato in diversi atenei, tra i quali, per sette anni, il Politecnico di Milano. È autore di molti articoli e libri, tra i quali La fine della storia, saggio sul pensiero di Alexandre Kojève, Jaca Book, Milano 2000; La città. Note per un lessico socio-filosofico (a cura di, con P. Perulli), Accademia di Architettura Edizioni, Varese, 2006; Hegel e i confini dell’Occidente, Bibliopolis, 2006; Filosofie della metropoli. Spazio, potere, architettura nel pensiero del ‘900, Carocci, Roma 2009; L’invenzione del globo. Spazio, potere, comunicazione nell’epoca dell’aria, Einaudi, Torino 2017.

Alessio Allegrini - Professore SUM in Corno

Image Alessio Allegrini - Professore SUM in Corno

All'età di 22 anni viene scelto dal Maestro Riccardo Muti come primo corno solista presso il Teatro alla Scala di Milano. È stato primo corno ospite in prestigiose orchestre internazionali tra le quali: i Berliner Philharmoniker, la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, la New York Philharmonic, la Cleveland Orchestra e la Mahler Chamber Orchestra. Come docente viene spesso invitato a tenere Mastersclass in autorevoli accademie e università europee, tra cui la Royal Academy of Music (dove tuttora è visiting professor), il Royal College of Music, la Guildhall School of Music & Drama di Londra, il Royal Birmingham Conservatoire, nonché in prestigiose università dell'America latina e del Giappone. A febbraio 2019 ha debuttato con l’Orchestre de Chambre di Losanna dirigendo musiche di Ludwig van Beethoven. Il suo impegno nel sociale lo vede presente in varie parti del mondo a sostegno di progetti che mirano al miglioramento delle società attraverso l'educazione musicale.

Raphael Camenisch - Professore SUM in Sassofono

Image Raphael Camenisch - Professore SUM in Sassofono

Ha studiato sassofono classico con Marcus Weiss e Jean-Georges Koerper presso l'Università delle Arti di Zurigo, ricevendo in seguito ulteriori impulsi artistici frequentando le masterclass di Ivan Roth (Basilea), Kyle Horch (Londra) e Jean-Michel Goury (Parigi). Negli anni 2006/07 ha completato i suoi studi presso la Facoltà di Scienze Culturali e Sociali dell'Università di Lucerna nell'ambito del corso integrato in Studi culturali.
Persegue molteplici impegni come solista esibendosi con formazioni prestigiose come gli Orpheum Konzerten alla Tonhalle di Zurigo, il Brisbane Festival, la Queensland Orchestra, l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, la Badische Staatskapelle Karlsruhe, il Klangforum Vienna e l'Ensemble Phoenix alla Biennale di Venezia. Esprime la sua passione di musicista da camera in diversi progetti e con diverse formazioni come la post-romantischen avantcore Grossformation force majeure, l’Ensemble Laboratorium, il Saxophonuqartett Saxemble o in duo con l‘Audio-Designer Holger Stenschke. La sua gamma stilistica e la sua versatilità giocano quindi un ruolo centrale. Il suo impegno è ugualmente profuso per la letteratura classica dello studio del sassofono, la musica contemporanea, così come la musica elettroacustica e la libera improvvisazione.

Jorge Monte de Fez - Professore SUM in Corno

Image Jorge Monte de Fez - Professore SUM in Corno

Nato a Oviedo nel 1986, è primo corno dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e dell’Orchestra Filarmonica della Scala. Intraprende gli studi nella sua città natale e a San Sebastián, dove consegue il diploma superiore con il massimo dei voti; si perfeziona presso la Escuela de Musica Reina Sofia di Madrid. Nella stagione 2011-2012 è stato invitato a far parte dell'Accademia della Staatskapelle di Berlino, sotto la direzione di Daniel Barenboim. Dal 2010 al 2016 è membro della West Eastern Divan Orchestra, fondata da Daniel Barenboim ed Edward Said. Nonostante la giovane età, è stato invitato come primo corno dalle più importanti orchestre d’Europa, tra le quali i Berliner Philharmoniker, la Royal Concertgebouw Orchestra, la London Symphony Orchestra, la Staatskapelle Berlin, la Münchner Philharmoniker, la Rundfunk-Sinfonieorchester Berlin. Dal 2015 fa parte de “I Solisti della Scala” proponendo, con concerti in tutta Europa, un repertorio straordinariamente ampio e variegato.

Per maggiori informazioni

Prof. Ing. Franco Gervasoni
Direttore generale SUPSI
T. +41 (0)58 666 60 14

st.wwwsupsi@supsi.ch