La SUPSI alla conferenza internazionale "Impact loading on Structures and Materials"
07 maggio 2018
Xi’an, Cina
Dal 7 all’11 maggio si è svolta a Xi’an in Cina la conferenza internazionale “Impact loading on Structures and Materials” organizzata dalla Internazional Society of Impact Engineering e dalla Northwestern Polytechnical University di Xi’an. Ezio Cadoni, responsabile del laboratorio DynaMat della SUPSI, vi ha preso parte come Plenary Speaker.

Oltre 150 i contributi di relatori provenienti da 23 nazioni che hanno presentato i recenti sviluppi nella ricerca accademica e industriale del settore. I lavori sono stati introdotti da 10 plenary lectures di eminenti relatori internazionali che hanno fatto il punto della situazione dello stato dell’arte e delle nuove sfide nell’ambito dell’Impact Engineering, tra questi il professor Ezio Cadoni del Laboratorio SUPSI DynaMat il quale ha evidenziato gli aspetti cruciali del comportamento di materiali e strutture soggette a carichi estremi combinati di velocità e temperatura. La serie di conferenze iniziate a Liverpool nel 1983 e proseguite negli anni in prestigiose città sede di altrettanti prestigiosi atenei come Boston, Cape Town, San Paolo, Valencienne, Torino, e ora Xi’an, continuerà nel 2020 a Trondheim e per una edizione futura Lugano è tra gli obiettivi della International Society of Impact Engineering.

In questa occasione Ezio Cadoni ha visitato i laboratori di dinamica dell’impatto diretti dal Professor Li Yulong del Department of Aeronautical Structural Engineering. In tale occasione è stata presentato il Joint International Research Laboratory of Impact Dynamics and Engineering Application, progetto finanziato dal Ministero Cinese per la Scienza e Tecnologia e riconosciuto Centro Nazionale per la cooperazione internazionale, attualmente partecipano al consorzio le seguenti univsrsità: Delft University of Technology (Olanda), Pierre and Marie Curie University (Francia), University of Sydney e Swinburne University of Technology (Australia), University of Akron (USA). Alla fine della visita sono stati individuati i molteplici punti di interesse le numerose possibili interazioni tra i laboratori cinesi e il Laboratorio SUPSI DynaMat che porteranno certamente a degli sviluppi interessanti per entrambe le istituzioni e per le industrie dei due paesi.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch