Cure infermieristiche
Image

Il Bachelor in Cure infermieristiche SUPSI ha come obiettivo quello di permettere agli studenti di acquisire le competenze necessarie ad esercitare la professione adattandosi ad un mondo sanitario sempre più complesso e mutevole. L'offerta formativa in Cure infermieristiche prevede due possibilità di studio: la modalità a tempo pieno (3 anni di studio) e la modalità part-time (4-5 anni a tempo parziale).
Inoltre, le/gli infermiere/i diplomate/i SSS (Scuola Superriore Specializzata) e CRS (Croce Rossa Svizzera) possono ottenere il titolo Bachelor SUPSI in Cure infermieristiche attraverso un programma di formazione abbreviato.
Al termine del percorso di studi, l’infermiere/a SUPSI è in grado di assumere tutti i ruoli descritti nel profilo di competenze: è esperto/a in cure infermieristiche ma anche comunicatore/trice, sa assumere il ruolo di manager e lavorare in un gruppo di lavoro, promuove la salute della persona educando e apprendendo.

Il valore aggiunto della formazione SUPSI

I punti forti dell’offerta formativa del Bachelor in Cure infermieristiche si possono identificare in:

  • Qualità dei percorsi di studio: il clima formativo è caratterizzato dall’estrema cura delle relazioni umane, dall’accademicità e dal legame con le attività di ricerca. .
  • Alternanza teoria/pratica: durante la formazione sono previsti quattro stage pratici (da otto a dodici settimane), che gli studenti compiono presso le strutture e istituzioni partner in Ticino, in Svizzera e all’estero. Gli ambiti in cui viene svolta la pratica sono differenziati e comprendono generalmente medicina, chirurgia e psichiatria. Il penultimo o l’ultimo stage (i più lunghi), possono essere svolti all’estero in un contesto di cooperazione internazionale.
  • Interdisciplinarietà e modalità didattiche innovative: i moduli previsti nel triennio prevedono l’utilizzo di metodi didattici innovativi (seminari, atelier, Problem-based learning, pratica clinica) e continue relazioni con gli studenti dei Corsi di laurea in Fisioterapia ed Ergoterapia (moduli comuni). Le scelte pedagogiche e didattiche promuovono la collaborazione e l’apertura su altri mondi professionali.
  • Mobilità: gli studenti hanno la possibilità di:
    1. svolgere stage all’estero, nell’ambito di progetti di cooperazione internazionale; le collaborazioni attuali permettono di effettuare uno stage presso associazioni operanti in Cambogia, India, Nicaragua, Romania, Ruanda, Senegal, Somaliland e Togo;
    2. effettuare un semestre di studio all’estero grazie al programma SEMP (Swiss-European Mobility Programme, già Erasmus) in Belgio, Italia, Portogallo, Spagna e Turchia.
  • Titolo rilasciato/accesso a formazioni post-Bachelor: grazie all’ottenimento del Bachelor of Science SUPSI in Cure infermieristiche, i laureati possono:
    1. accedere a corsi di specializzazione (Diplomi e Master) di formazione continua al DEASS (numerosi sono infatti i percorsi di specializzazione clinica come ad esempio: Clinica Generale, Gerontologia e geriatria, Oncologia, Infermieristica di famiglia, Salute materna e pediatria, Salute mentale e psichiatria) o in altre università;
    2. proseguire il percorso di studi conseguendo un master e un dottorato a livello nazionale e internazionale. Dal 2018 il DEASS attiverà il Master of Science SUPSI in Cure infermieristiche.

La professione

La sanità è un settore che offre molteplici percorsi professionali che rispondono a differenti esigenze.
Va sottolineato che nel settore delle cure infermieristiche il numero dei titoli rilasciati è largamente inferiore al fabbisogno del mondo professionale, per questo motivo gli infermieri e le infermiere sono ricercati/e e normalmente trovano un impiego immediatamente dopo il termine della formazione.

L’infermiere/a SUPSI può lavorare in Svizzera e all’estero nei seguenti contesti:

  • Ospedali pubblici e cliniche private
  • Strutture sociopsichiatriche
  • Strutture di riabilitazione
  • Ambulatori e poliambulatori
  • Servizi di cure a domicilio
  • Centri diurni
  • Settore pre-ospedaliero
  • Foyer
  • Organizzazioni di cooperazione internazionale
  • A domicilio

È inoltre possibile sviluppare una carriera nel settore del management sanitario in qualità di capo reparto/responsabile di team, nel settore della formazione in veste di docente, coordinatore/trice di programmi o offerte formative, e non da ultimo come ricercatore/trice.

In dettaglio l'infermiere/a può lavorare nei seguenti ambiti clinici:

  • Cure generali (medicina e chirurgia)
  • Area critica (pre-ospedaliero, cure intense, anestesia, pronto soccorso)
  • Geriatria
  • Salute materna e pediatria
  • Oncologia
  • Salute mentale e psichiatria
  • Cooperazione internazionale
  • Medicina preventiva
  • Educazione
st.wwwsupsi@supsi.ch