Progetto acqua
Il DEASS, con l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale derivante dall'utilizzo di acqua in bottiglia, ha dotato le sue sedi di una serie di distributori di acqua direttamente collegati alla rete idrica. Il progetto di sensibilizzazione, nato da un lavoro di alcuni studenti dell'area sanità del Dipartimento, prevede inoltre la distribuzione di borracce ai singoli studenti e ai collaboratori.
Progetto acqua

Il progetto di sensibilizzazione è nato da un lavoro di riflessione svolto da due studenti del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale che, nell'ambito del loro percorso formativo, hanno effettuato un breve stage presso HELVETAS Swiss Intercooperation, da sempre attenta alle problematiche legate al tema dell'acqua. L'acqua rappresenta infatti una risorsa preziosa ed esauribile, da gestire con oculatezza evitando inutili sprechi.

Con l'installazione di una serie di distributori di acqua e la dotazione di studenti e collaboratori del Dipartimento di borracce, il DEASS mira ad aumentare la consapevolezza sul valore della "risorsa acqua" sensibilizzando ad un consumo sostenibile di un bene così prezioso. L'utilizzo dell'acqua del rubinetto permette infatti di ridurre soprattutto l'impatto ambientale dell’utilizzo di acqua in bottiglia.

I distributori, corredati di una loro grafica lineare ed efficace, sottolineano gli aspetti di sostenibilità alla base della concretizzazione di questo importante progetto: nessuna spesa di imbottigliamento, niente trasporto, nessuna promozione, nessun rifiuto da smaltire: è “solo acqua”.

Il progetto, nato all'interno del DEASS, si è rapidamente diffuso tra i Dipartimenti e la Direzione della SUPSI, favorendo la divulgazione capillare di un messaggio di così grande importanza.

st.wwwsupsi@supsi.ch