La tesi di dottorato di Barbara Masotti premiata da Pro Senectute Svizzera
05 dicembre 2017
Il Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale si congratula con la collega Barbara Masotti che grazie al suo lavoro di tesi di dottorato si è aggiudicata il 1° premio assegnato da Pro Senectute Svizzera.
Barbara Masotti

Barbara ha presentato la sua tesi, difesa in giugno 2016 presso l’Università di Ginevra e intitolata “Faire l'épreuve de l'aide à domicile au grand àge. Une étude qualitative e quantitative des services formels au Tessin” lo scorso 28 novembre al Symposium suisse de gérontologie 2017. Habitat et relations entre générations, organizzato da Pro Senectute e dalla Haute école de travail social Fribourg (HETS-FR). Il premio viene conferito alle “presentazioni brillanti, innovative e utili per il lavoro con gli anziani”.

Complimenti da parte del DEASS per questo riconoscimento ampiamente meritato.

La tesi di dottorato in breve

La tesi si interessa al fenomeno degli aiuti a domicilio nella quarta età secondo la prospettiva dei percorsi di vita. Così come il trasferimento in casa per anziani o la vedovanza – le transizioni dell’età avanzata maggiormente studiate in letteratura – il ricorso a determinati servizi di tipo formale rappresenta un cambiamento importante nella vita dell’anziano.
La ricerca, circoscritta al Cantone Ticino, privilegia il punto di vista dei diretti interessati – persone di 80 anni ed oltre che vivono a domicilio – e coniuga un approccio quantitativo (questionari, N=290) con uno di tipo qualitativo (interviste approfondite, N=38).
Se le analisi statistiche confermano l’importanza della salute e dell’età quali maggiori determinanti del ricorso, l’analisi delle interviste con i beneficiari, così come la considerazione delle situazioni di “non-ricorso”, permette di accedere ai significati pratici e simbolici di tale cambiamento per la persona anziana. L’aiuto formale a domicilio suscita importanti tensioni identitarie, in particolare tra una reale condizione di fragilità fisica e l’autonomia intesa come la volontà di decidere da sé, di mantenere il controllo sul proprio quotidiano, o ancora tra il bisogno di protezione e il rifiuto di sentirsi controllati, invasi nella propria intimità.

st.wwwsupsi@supsi.ch