Spasticità, Iper-attività muscolare e recupero motorio nello stroke: basi neurofisiologiche e riabilitazione
Corso in programmazione.
Spasticità, Iper-attività muscolare e recupero motorio nello stroke: basi neurofisiologiche e riabilitazione

Presentazione

Lo stretto rapporto intercorrente tra spasticità, iperattività muscolare, contratture e recupero motorio rappresenta uno degli elementi centrali per la formulazione della prognosi funzionale dopo stroke. Recenti ricerche in ambito neurofisiologico evidenziano come la spasticità debba considerarsi un epifenomeno che si manifesta ed evolve all’interno del processo del recupero motorio. I problemi funzionali in pazienti con stroke non sono causati quindi, almeno inizialmente, dalla spasticità ma principalmente dal disordine del controllo motorio all’interno del quale la debolezza/paralisi e le alterazioni connettivali rappresentano uno dei fulcri essenziali. È inoltre ampiamente dimostrato come il deficit coordinativo agonisti-antagonisti alimenti l’epifenomeno spasticità e come la ricerca attiva del movimento selettivo, coordinato, inserito in sequenze di movimento funzionale in un contesto posturale in cui tutto il corpo partecipa sia un elemento fondamentale per contrastare l’epifenomeno spastico. Da qui la necessità di ri-definire le procedure terapeutiche volte a massimizzare le possibilità funzionali dei pazienti riconcettualizzando i termini di spasticità, iperattività motoria e contrattura in un’ottica non unicamente sintomatologica.

Contenuti

  • Inquadramento clinico della spasticità, dell’iperattività motoria e della contrattura
  • Neurofisiopatologia della spasticità
  • Patogenesi della contrattura e della iperattività muscolare
  • Interventi non farmacologici
  • Interventi farmacologici
  • Chirurgia funzionale

Programma

1° giornata – sabato 14 settembre 2019
- Neurofisiopatologia e valutazione clinica della spasticità (Prof. Dr. Kaelin)
- Trattamento con tossina botulinica (Prof. Dr. Kaelin)
- Discussione
- La chirurgia funzionale chirurgia nelle problematiche della deambulazione (Dott. P. Zerbinati)
- La chirurgia funzionale nelle problematiche dell’arto superiore (Dott. P. Zerbinati)
- Discussione

2° giornata – domenica 15 settembre 2019
- Evidenze di efficacia della riabilitazione neuromotoria nel trattamento della iper-attività motoria (L. Cesana, E. Bassani)
- Trattamento e prevenzione delle contratture: stato dell’arte (L. Cesana, E. Bassani)
- Laboratorio su deficit coordinativo (L. Cesana, E. Bassani)
- Laboratorio sul trattamento della contrattura (L. Cesana, E. Bassani)
- Questionario di apprendimento

Relatori

Alain Kaelin, Prof. Dr. med., Direttore medico e scientifico del Neurocentro della Svizzera Italiana, Professore ordinario - Facoltà di scienze biomediche USI. Studia medicina a Neuchâtel e a Berna, dove si laurea nel 1991. Ottiene il dottorato nel 1994 e il titolo svizzero di specializzazione in neurologia nel 1999. Consegue quindi l’abilitazione alla libera docenza in neurologia (PD) nel 2004 all’Università di Berna, dove dal 2012 è Professore Associato. Ottiene nel 1999 i certificati di capacità, rilasciati dalla Società svizzera di elettrofisiologia clinica, in elettroneuromiografia e in neurosonografia. Consegue poi nel 2007 il certificato del corso di management “Weiterführen” all’Inselspital di Berna. Nel 2010 ottiene il dottorato in neuroscienze (PhD – Dr. phil. der Medizin) presso la Facoltà di medicina dell’Università di Berna).

Paolo Zerbinati, Dott. chirurgo ortopedico, responsabile del servizio di neuro-ortopedia dell’Ospedale Multi Medica di Castellanza Varese, opera e visita in diversi centri in tutta Italia, si occupa di Chirurgia Funzionale Neuro – ortopedica dell’arto superiore ed inferiore nelle malattie Neuromuscolari con particolare attenzione e tecniche innovative per la chirurgia del piede con CMT.

Luca Cesana, fisioterapista, psicologo, psicoterapeuta, neuropsicologo clinico. È docente SUPSI nella materia “Cura e Riabilitazione dell’adulto con disfunzioni neuromotorie acuta e croniche” e docente per corsi avanzati sul Concetto Bobath.

Elisa Bassani, fisioterapista, psicologa, psicoterapeuta, neuropsicologa clinica. È docente SUPSI nella materia “Cura e Riabilitazione dell’adulto con disfunzioni neuromotorie acuta e croniche”e docente per corsi base sul Concetto Bobath.
 

Data e orari e luogo

14 e 15 settembre 2019.
I corsi si svolgono dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 17.00 presso la sede SUPSI del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale (Stabile Piazzetta, via Violino 11, Manno).

Costo

CHF 500.–.
È previsto uno sconto del 10% per i soci degli enti convenzionati: SUPSI Alumni, Physioswiss, AIFINazionale, AIFI Emilia Romagna - Liguria – Piemonte - Umbria, GIS Sport, GTM. Si prega di inviare copia dell'affiliazione a: deass.sanita.fc@supsi.ch.

Iscrizione

Le iscrizioni sono chiuse.

Informazioni

Informazioni tecniche sul seminario possono essere richieste a Gianpiero Capra, fisioterapista, docente senior e responsabile della Formazione continua - area riabilitazione del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale.

 

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch