Insegnamento per le scuole di maturità


  • Dipartimento/Scuola
  • Dipartimento formazione e apprendimento
  • Responsabile del corso
  • Sonia Castro Mallamaci
  • Titolo rilasciato
  • Diploma di insegnamento per le scuole di maturità
  • Modalità didattica
  • Curricolo Part-time (PT). (60 ECTS su un anno)
  • Tipo di accesso
  • Il numero di posti disponibili è limitato. È prevista una procedura di ammissione. Per questo corso di laurea è disponibile, in collaborazione con lo IUFFP, la Validazione degli Apprendimenti Esperienziali (VAE) per richiedere il riconoscimento di competenze acquisite con l'esperienza professionale. Si rimanda alla sezione VAE per maggiori informazioni su come intraprendere un percorso di validazione.
  • Lingua
  • Italiano. Alcune lezioni possono essere erogate in tedesco, francese o inglese.
  • Tassa per la domanda di ammissione
  • Contestualmente alla presentazione della domanda di ammissione è richiesto il versamento di una tassa di CHF 100. La tassa non è rimborsabile, né deducibile dalla tassa semestrale.
  • Tassa semestrale e contributo ai costi della didattica
  • La tassa semestrale è di CHF 1'600, rispettivamente di CHF 800 per gli studenti al beneficio dell'applicazione dell'Accordo intercantonale sulle scuole universitarie professionali ASUP (nazionalità svizzera o domicilio fiscale in Svizzera o nel Liechtenstein). Per gli studenti residenti a Campione d'Italia vigono accordi specifici. Contributo ai costi della didattica: CHF 80.
  • Sede
  • Locarno
  • Inizio corso
  • 16 agosto 2018
  • Termine di presentazione della domanda di ammissione
  • 14 febbraio 2018
  • Descrizione
  • Una professione al servizio dello sviluppo culturale del cittadino. Partendo dalla considerazione che la scuola è luogo di formazione culturale e sociale, la professione di insegnante richiede, oltre a una solida preparazione didattica e pedagogica, anche uno sguardo aperto e curioso verso il futuro, dal momento che pone il docente costantemente a contatto con le nuove generazioni, con le sfide e le esigenze che il loro sviluppo comporta. La formazione per ottenere il Diploma di insegnante per il livello secondario II (Scuola media superiore) è costituita da quattro assi principali: le scienze dell’educazione, la didattica ed epistemologia della disciplina, il lavoro di diploma e la pratica professionale, centro attorno al quale ruota l’intero Diploma. La formazione è pertanto incentrata fortemente sull’interazione tra teoria e pratica, con periodi di pratica professionale regolari da svolgere in una sede prescelta, concepiti in stretta sinergia con i moduli teorici, applicativi ed esperienziali che caratterizzano la formazione d’aula. La formazione prepara all’insegnamento nella Scuola media superiore. La durata regolamentare degli studi è di un anno Part-time. In questo caso la figura professionale di riferimento è quella del docente specialista in una materia insegnata nel secondario II. Il curriculum sopra elencato non è proposto ogni anno per ogni materia.

Obiettivi

La formazione trova il suo centro nell’interazione tra pratica professionale, moduli teorici e ricerca in educazione e mira alla costruzione di una solida preparazione basata sull’acquisizione e la progressiva padronanza di uno strumentario di base sul piano didattico ed educativo. Esso andrà naturalmente costantemente perfezionato e aggiornato attraverso la formazione continua, secondo un modello di aggiornamento continuo richiesto dai veloci cambiamenti sul piano socio-economico e culturale.


Competenze

La scuola è il luogo di apprendimento nel senso più ampio del termine, non solo quindi di conoscenze in senso stretto. Il contenuto di riferimento è l’insieme del sapere che rappresenta il fondamento culturale della società. La figura professionale dell’insegnante richiede quindi competenze che spaziano su molteplici dimensioni, di conseguenza le competenze di cui egli deve disporre toccano campi molto ampi: si va da competenze di natura socio-relazionale che favoriscono l’impostazione di una relazione proficua con gli allievi per agevolarne il processo di apprendimento, a competenze di natura professionale che riguardano il rapporto tra il sapere e la sua trasposizione didattica.

Requisiti di ammissione

Per essere ammesso al Diploma il candidato, entro l’inizio del corso di laurea specialistica, deve essere in possesso di un titolo Master universitario (90 o 120 ECTS; European Credit Transfer System), ai sensi delle Direttive della Conferenza Universitaria Svizzera (CUS), o titolo equivalente, concernente la disciplina di insegnamento postulata. Il candidato deve avere certificato globalmente almeno 150 ECTS in moduli specifici della disciplina tra formazione Bachelor, formazione Master e formazioni dottorali o postdiploma.

La formazione disciplinare del candidato, certificata a livello universitario, deve coprire tutti gli ambiti stabiliti dal Piano quadro degli studi per le Scuole svizzere di maturità della CDPE (1994) e dal Piano degli studi liceali, approvato dal Consiglio di Stato il 6 novembre 2001 per l’insegnamento della disciplina postulata. Il dettaglio degli ambiti previsti per ogni disciplina è riportato nella scheda degli Ambiti di formazione universitaria richiesti per l'ammissione al Diploma di Insegnamento per le scuole di maturità. Il Dipartimento formazione e apprendimento si riserva il diritto di verificare le competenze tecniche in entrata dei candidati per le materie Arti visive, musica ed educazione fisica.

I candidati che intendono insegnare francese, tedesco, inglese o spagnolo devono possedere le competenze linguistiche necessarie per l’insegnamento certificate con il livello C2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER). Se la formazione accademica non è stata assolta nella lingua corrispondente, il candidato deve attestare un soggiorno linguistico di almeno un anno.

Per i candidati che adempiono i requisiti di cui sopra, non di madrelingua italiana, è richiesta una competenza della stessa corrispondente al livello C2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER).

Fanno eccezione i candidati che intendono insegnare francese, tedesco, inglese o spagnolo la cui madrelingua coincide con la lingua insegnata. In tal caso i candidati sono esentati dal presentare l’attestato di livello C2 per la lingua insegnata e sono tenuti a certificare un livello B2 in italiano entro la fine della formazione. In mancanza di tale comprovato livello entro il termine della formazione, i candidati non otterranno il Diploma.

Il Dipartimento formazione e apprendimento si riserva il diritto di verificare il livello linguistico in entrata dei candidati.

Per le discipline Economia e Diritto, Pedagogia/psicologia sono richiesti dei requisiti d’ammissione particolari, leggasi l’articolo 6 cpv. 7 e 8 del Regolamento della formazione per l’ottenimento del Diploma di insegnamento per le scuole di maturità disponibile sulla pagina di Ammissione e iscrizione.

Oltre a comprovare l’adempimento dei requisiti di ammissione, i candidati devono superare la procedura di ammissione esplicitata nelle Direttive relative alla procedura di ammissione al Diploma di insegnamento per le scuole di maturità.
 

Prospettive professionali

Insegnamento nelle scuole di maturità (SMS).

 
Segreteria diploma sms
st.wwwsupsi@supsi.ch