Boris Janner

Boris Janner, psicologo e supervisore in psicologia dell’infanzia e dell’adolescenza della Federazione Svizzera di Psicologia (FSP), è stato Direttore dell’Alta Scuola Pedagogica di Locarno dal 2002 al 2009 e successivamente docente di scienze dell’educazione presso il Dipartimento formazione e apprendimento della SUPSI. Membro di diverse Commissioni e di Associazioni professionali cantonali e intercantonali nell’ambito della psicologia e dell’educazione, è sempre stato attivo nel campo della ricerca pedagogica e didattica.

In particolare, dal 2006 ha costantemente promosso la ricerca nell’ambito della didattica dell’italiano rivolta soprattutto all’infanzia, partecipando personalmente a progetti sviluppati dall’ASP e dal Dipartimento formazione e apprendimento, anche in collaborazione con alcuni centri universitari italiani. In questo senso, va ricordato il suo coinvolgimento nelle ricerche sull’ortografia, sul parlato dei bambini e sulla punteggiatura, testimoniato da alcune pubblicazioni che non hanno mancato di destare l’interesse degli studiosi, prima fra tutte il libro Come parlano i bambini a scuola. La varietà di parlato puerile della lingua italiana, curato insieme a Dario Corno e pubblicato per i tipi delle Edizioni Mercurio di Vercelli nel 2009. Il suo ultimo lavoro è stato il capitolo "Che cosa pensano i bambini della punteggiatura", inserito nel volume La punteggiatura dei bambini. Uso, apprendimento e didattica, curato da Silvia Demartini e Simone Fornara e stampato dalla Carocci di Roma nel 2013.

L’amore che Boris Janner ha sempre dimostrato per la scuola, per l’educazione e per l’apprendimento, impegnandosi in prima persona nello studio del linguaggio orale e scritto dei bambini di oggi, è un’eredità importante che lui ci ha lasciato e che il concorso intende rinnovare nel segno della creatività.
 

Image
RIGUARDO AL CONCORSO
st.wwwsupsi@supsi.ch