Barriere che uniscono. Lingue, scuola e coesione nazionale
05 dicembre 2014
Locarno, Dipartimento formazione e apprendimento, Aula Magna
Coscienza Svizzera, il Forum du Bilinguisme di Bienne/Biel (BE) e il Dipartimento formazione e apprendimento della SUPSI propongono una serata di discussione e divertimento sul tema della multiculturalità, delle barriere linguistiche, della mobilità e della vitalità dell'italianità in Svizzera.

Nel nostro Paese, tra cittadini su quattro vivono in contesto urbano e periurbano; il plurilinguismo ha una valenza economica formidabile ed è una realtà per molti, come pure lo sono la mobilità e un quotidiano fatto di "fluifità" viepiù naturale tra lingue e ambiti culturali diversi. Taluni lo ignorano, altri vogliono ignorarlo - tutti ne traggono beneficio.

Coscienza Svizzera e il Forum du Bilinguisme seguono con attenzione questi sviluppi, condividiono la volontà di approfondire, di dibattere e sensibilizzare. Il Dipartimento formazione e apprendimento è in prima linea nel dialogo su questi temi nel mondo della scuola e dell'insegnamento.

L'evento di dividerà in due momenti: alle 17.45 si terrà un dibattito pubblico ospitato nell'Aula Magna del Dipartimento formazione e apprendimento in presenza della Consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf e del Consigliere di Stato Manuele Bertoli, dopo il rinfresco la serata proseguirà presso il Teatro di Locarno per lo spettacolo "I bi nüt vo hie - Non sono di qui" del comico Carlos Henriquez.

Programma

Locarno, Dipartimento formazione e apprendimento
ore 17.45 - Introduzione 

  • Apertura
    Verio Pini, Coscienza Svizzera
  • Saluto
    Michele Mainardi, Direttore del Dipartimento formazione e apprendimento
  • Intervento
    Eveline Widmer-Schlumpf, Consigliera federale, responsabile del Dipartimento federale delle finanze.

ore 18.15 - Dibattito

  • Manuele Bertoli, Presidente del Consiglio di Stato, responsabile del Dipartimento, dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS)
  • Sandro Cattacin, ordinario di sociologia presso l'Università di Ginevra
  • Peter Jankovsky, giornalista, corrispondente della Neue Zürcher Zeitung (NZZ) per la Svizzera italiana e Grigioni
  • Peter Schiesser, giornalista, redattore responsabile del settimanale Azione
  • Gerhard Lob, giornalista, moderatore del dibattito
  • Virginie Borel, responsabile del Forum du bilinguisme a Bienne, co-organizzatrice dell'evento, concluderà il dibattito con un saluto.
     

ore 19.15 - Rinfresco e al termine trasferimento al Teatro di Locarno per lo spettacolo

  • ore 20.30
    I bi nüt vo hie - Non sono di qui
    di Carlos Henriquez, spettacolo in svizzero-tedesco con soprattitoli in italiano e tedesco, versione italiana di Susanna Probst, regia di Véronique Podstolski, assistenza tecnica di Walther Werner.
st.wwwsupsi@supsi.ch