Continua la collaborazione tra ICIMSI e Red Blue Motorbikes
08 marzo 2016
SUPSI, Red Blue Motorbikes ed HEPIA collaborano per lo sviluppo di appendici aerodinamiche per la Vyrus 986 M2, una moto che accoglie le innovazioni sviluppate dalla società di ingegneria motociclistica Ticinese.

La collaborazione tra l'Istituto CIM per la sostenibilità nell'innovazione (ICIMSI) e la società Ticinese Red Blue Motorbikes (RBMB) diretta dall'ing. Renzo Pesciallo continua a sviluppare innovazioni tecnologiche. Dopo lo sviluppo della TiMoRe 609, prototipo di Moto2 interamente progettato e realizzato dal Team di ingegneri svizzero in collaborazione con numerosi Istituti di ricerca Svizzeri tra cui l'ICIMSI, la Red Blue Motorbikes continua a ideare concetti per la rivoluzione del motociclo.

Il progetto attuale riguarda l'evoluzione di una VYRUS 986 M2, moto che, prodotta dalla casa italiana Vyrus, è stata modificata dagli ingegneri della RBMB applicandovi un sistema innovativo anti beccheggio (APS - Anti- Pitch system) sviluppato in collaborazione con vari partners universitari e industriali.

Sulla stessa moto i ricercatori del Laboratorio di Termofluidodinamica dell'Istituto ICIMSI del DTI e gli ingegneri della RBMB hanno sviluppato un sistema di appendici aerodinamiche deportanti applicate alla forcella anteriore. Tali "ali" aumentano il carico sulla ruota anteriore senza caricare ulteriormente la rispettiva sospensione e, grazie ad un dispositivo di attuazione del loro assetto, senza nemmeno generare una componente laterale quando la moto è inclinata in curva.

Il concetto aerodinamico delle ali deportanti articolate (AWS), analizzato per mezzo di analisi di Fluidodinamica Computazionale dal gruppo di ricercatori diretto dal Prof. Barbato, è stato realizzato nella versione per la moto in assetto verticale e portato in galleria del vento per la validazione sperimentale.

Il filmato realizzato dalla RBMB riporta una sintesi dei test eseguiti presso la galleria del vento del Laboratorio CMEFE dell'HEPIA di Ginevra diretto dal Prof. Patrick Haas. Questo progetto di collaborazione SUPSI-RBMB-HEPIA è un vero esempio di innovazione svizzera basato sulla sinergia tra Scuole Universitarie Professionali e industria.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch