Manutelligence
Manutelligence ha l’obiettivo di progettare, sviluppare e testare una piattaforma che permetta la
progettazione integrata di un prodotto/servizio sostenibile e che faciliti una collaborazione più fluida tra i diversi reparti aziendali coinvolti.

Il problema

L'idea del progetto nasce dalla presa di coscienza di due esigenze sempre più presenti nel mondo industriale di oggi: la necessità di offrire soluzioni composte da prodotti e servizi, piuttosto che il solo prodotto, e la ricerca di approcci di progettazione e strumenti software che supportino le aziende nello sviluppo della soluzione, accorcino i tempi per arrivare al mercato, garantendo comunque di soddisfare i bisogni del cliente lungo tutto il ciclo di vita del prodotto/servizio.

Il progetto

Si sono appena conclusi i primi due dei tre anni di progetto e il risultato più importante è stato lo sviluppo interno di un tool di LCA (Life Cycle Assessment), dal nome Ma-GA (Manutelligence Green Application), a partire da un software precedentemente progettato nel contesto di altri lavori di ricerca SUPSI. Il prototipo originale è stato notevolmente migliorato sia dal punto di vista delle funzionalità che dell’interfaccia utente. Attualmente il software è già stato utilizzato per la valutazione delle prestazioni ambientali di alcuni prodotti realizzati con la stampa 3D da un fablab di Barcellona. Proprio uno di questi prodotti, una lampada, ha dato lo spunto ai ricercatori di realizzare una vetrina che promuove l'Ingegneria gestionale presso la SAMB di Bellinzona. Il tema presentato è quello della progettazione e della valutazione degli impatti ambientali esemplificato proprio dalla lampada realizzata in Manutelligence. Il progetto MaGA è usato attualmente anche per il calcolo degli impatti di una casa in legno realizzata da un partner di progetto svedese, e si pensa di utilizzarlo presto in una tesi che invece riguarderà case ecologiche costruite da un'azienda del territorio.

Il risultato

Il primo punto di forza è rappresentato dalle attività di dimostrazione organizzate presso i partner industriali, in particolare Ferrari che, nonostante la sua prestigiosa tradizione, si è messa in gioco credendo nel potenziale innovativo di Manutelligence. Il forte orientamento alla concreta implementazione dei risultati è un altro aspetto di rilievo che caratterizza il progetto. In particolare per SUPSI è di estremo interesse poter applicare MaGA direttamente a casi complessi come quelli di una casa in legno. Per contro, si è riscontrata qualche difficoltà nell'implementare il concetto di prodotto/servizio in aziende fortemente orientate al prodotto.

Partner

All'interno del Laboratorio sistemi e tecnologie per la produzione sostenibile, sul progetto Manutelligence si lavora in team per soddisfare la richiesta di competenze complementari legate alle attività assegnate a SUPSI. Al progetto collaborano gli ingegneri del software Marino Alge, Marco Cinus e gli assistenti Patrick Innocenti e Marco Dal Lago.

Contatti

Donatella Corti                                                Alessandro Fontana
donatella.corti@supsi.ch                                  alessandro.fontana@supsi.ch

st.wwwsupsi@supsi.ch