Sfide

Integrare la dimensione di genere nella didattica comporta una modifica sia a livello di pratiche individuali che istituzionali. Ciò significa, in primo luogo, che bisogna fornire agli/alle insegnanti gli strumenti per gestire la diversità in classe, quali ad esempio corsi di sensibilizzazione, griglie di osservazione, criteri di autovalutazione etc. In secondo luogo va assicurata la creazione di un dialogo tra insegnanti e organizzazione al fine di favorire cambiamenti in profondità e coerenti per l'intera istituzione.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch