Risultati
Presentiamo qui di seguito alcuni obiettivi e misure realizzate nell'ambito del Gender Mainstreaming.

1. Organizzazione dei corsi di laurea

Obiettivo dei dipartimenti: adottare delle misure per facilitare la conciliazione tra impegni familiari, attività formative e professionali.
 
Misure: creazione della modalità di studio Flexibility per i corsi di laurea in Economia aziendale e in Lavoro sociale a partire dall'anno accademico 2007-2008.

2. Didattica sensibile al genere

Esempio 1.
Obiettivo: integrare e valorizzare le tematiche di genere nei Bachelor SUPSI.

Misure: integrazione della dimensione di genere nei corsi e nei seminari. Ecco alcuni esempi:

  • Seminario "Integrazione ed esclusione dal mondo del lavoro" (DEASS).
  • Seminario "Indagine di campo e lavoro scientifico" (DEASS).
  • Corso "Migrazioni e differenze culturali" (DEASS).
  • Corso "Le dimensioni del sociale" (DEASS).
  • Corso "Prospettive interculturali", seminario su "Genere, migrazione e salute" (DEASS).

Esempio 2.
Obiettivo: integrare la dimensione di genere nella ricerca e nella didattica.

Misure: lancio nel 2011 del workshop "Gender e Design" rivolto a studentesse e studenti del Bachelor in Comunicazione visiva.

3. Ripartizione equilibrata tra donne e uomini nel corpo studentesco

Obiettivo dei dipartimenti tecnici: favorire il progetto Promozione delle professioni tecniche per ragazze (Promtec) che ha come obiettivo una ripartizione più equa tra donne e uomini nei corsi di laurea tecnici.

Misure: il progetto Promtec è stato integrato nelle regolari attività di promozione. A partire dal 2008 il progetto è sostenuto da SUPSI, Scuola Arti e Mestieri di Trevano e da sponsor e non beneficia più del sostegno del programma federale per le pari opportunità nelle SUP.

4. Comunicazione

Obiettivo: promuovere una comunicazione sensibile al genere.

Misure: il Servizio Gender e Diversity è stato consultato in merito ai contenuti del nuovo sito della SUPSI.

5. Condizioni quadro concernenti le risorse umane

Esempio 1.
Obiettivo della Direzione: adottare delle misure per facilitare la conciliazione tra impegni familiari, attività formative e professionali.

Misure: creazione di SUPSInido nel 2005.

Esempio 2.
Obiettivo della Direzione: sensibilizzazione alla dimensione di genere nei processi delle risorse umane.

Misure: al momento dell'adeguamento degli Statuti SUPSI, del Regolamento del personale direttivo SUPSI, del Regolamento del personale SUPSI e delle Direttive allegate il Servizio Gender e Diversity è stato consultato e le sue proposte integrate nei documenti in questione in occasione della revisione del 2008.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch