Gender Studies


Di che cosa si occupano i Gender Studies?

Gli "studi di genere", in inglese "Gender Studies", non sono un sinonimo di "Women Studies" o "ricerca femminista", anche se è innegabile che questi due filoni di pensiero hanno contribuito alla nascita dei Gender Studies e che oggi permangono scambi tra le diverse correnti.

I Gender Studies non focalizzano la loro attenzione esclusivamente sulla storia delle donne bensì sulla costruzione sociale e culturale di entrambi i generi, femminile e maschile, e sulle relazioni che intercorrono tra loro.

La ricerca di genere è interdisciplinare, infatti, la dimensione di genere interviene nei più svariati campi, tra i quali citiamo l'economia, la finanza, il mondo del lavoro e la famiglia, il lavoro sociale, la ricerca medica, i media e la comunicazione, l'arte, la musica(1). La brochure Etudes genre en Suisse(2) pubblicata dal Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica e dall'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo riassume bene in una frase l'importanza e l'onnipresenza della dimensione di genere sottolineando che non c'è niente di umano che sfugga alla dimensione di genere!

È quindi fondamentale utilizzare il genere come categoria di analisi insieme ad altre categorie quali la generazione e l'etnia, per capire la realtà che ci circonda ma anche per costruire politiche efficaci in ambito pubblico e privato in campi quali la salute, l'organizzazione del lavoro, l'educazione e le misure di sostegno alle famiglie, per citare solo qualche esempio.

In Svizzera sono sorte iniziative individuali di professoresse e professori nell'ambito della ricerca di genere fin dagli anni '70 ma è soprattutto negli anni '90 che è iniziato il processo di istituzionalizzazione degli studi di genere con la nascita di bachelor, master e scuole dottorali. La ricerca di genere non appartiene solo alle Università ma anche alle Scuole Universitarie Professionali (SUP). Vi sono SUP che propongono master in questo campo e che hanno creato centri di ricerca di genere(3). Il piano d'azione del programma per le pari opportunità nelle SUP dell’Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) mette d'altronde, tra le sue priorità, la promozione della ricerca di genere. Anche la SUPSI intende promuovere insegnamento e progetti di ricerca con un'ottica di genere, perché "l'innovazione ha occhiali di genere"(4).

 

1 Segnaliamo le seguenti pubblicazioni che illustrano esempi di ricerca di genere: MEYER, Katrin, EHRET, Stephanie, "Les Etudes genre en Suisse", Berna, Fonds national suisse et Bureau fédéral de l'égalité entre femmes et hommes, 2005; Liège, "Etudes genre en Suisse romande", Université de Lausanne, 2005-2006 e il sito www.gendercampus.ch
2 MEYER, Katrin, EHRET, Stephanie, "Les Etudes genre en Suisse", Berna, Fonds national suisse et Bureau fédéral de l'égalité entre femmes et hommes, 2005
3 Vedi il sito www.gendercampus.ch per maggiori informazioni.
4 CATEMARIO, Maria Giulia et al., "Sperimentare in ottica di genere, Roma, ed. Scientifiche Italiane, 2005, p.85.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch