Anche la SUPSI partecipa al programma Erasmus
02 ottobre 2012
Sede Direzione SUPSI, Stabile Le Gerre, Manno
La Svizzera prende parte al programma Erasmus dall’anno accademico 1992/93. Dal 1997/98 fino al 2010/11, non avendo aderito allo spazio economico europeo, la Svizzera era autorizzata a partecipare al programma Erasmus solo indirettamente, ovvero provvedendo con i propri fondi al finanziamento della mobilità e beneficiando unicamente di una parte delle azioni previste dal programma.

Grazie all’accordo sull’educazione firmato con l’Unione Europea nel febbraio 2010, dopo quindici anni la Svizzera è diventata nuovamente partner a pieno titolo del programma Erasmus e la Segreteria di Stato per l’Educazione e la Ricerca (SER) ha nominato la Fondazione ch quale coordinatrice per l’attuazione del programma Erasmus in Svizzera.

La SUPSI partecipa al programma Erasmus già dall’anno accademico 1998/99 promuovendo in particolare la mobilità degli studenti. L’entrata della Svizzera a pieno titolo nel programma si è subito tradotta in un aumento del numero di studenti SUPSI in uscita (più del doppio rispetto agli anni precedenti), grazie al fatto che, oltre alla mobilità a fini di studio, ora gli studenti possono beneficiare di un finanziamento anche per un periodo di stage. Un’altra novità per la SUPSI è la possibilità di organizzare corsi intensivi di lingua Erasmus (EILC) in lingua italiana. La Commissione Europea ha infatti deciso di sostenere le lingue europee meno conosciute attraverso questa iniziativa, che non si limita all’insegnamento della lingua, ma prepara gli studenti anche dal punto di vista culturale.

Stilando un bilancio dell’anno accademico 2011/12, risulta che ben 36 studenti SUPSI hanno potuto beneficiare delle opportunità offerte dal programma Erasmus. Di questi, 25 hanno optato per lo studio presso un istituto partner, mentre 11 hanno vissuto un’esperienza di stage. Quanto alle destinazioni, la preferita risulta essere al momento l’Italia (13 studenti), seguita dalla Germania (8 studenti) e dalla Spagna (7 studenti). Oltre alla mobilità degli studenti, vi sono 4 docenti che hanno svolto alcune lezioni presso uno degli istituti partner, mentre 6 collaboratori hanno partecipato ad eventi internazionali.

Per quanto riguarda la mobilità Erasmus in entrata, durante l’anno accademico 2011/12 sono stati accolti 31 studenti, 20 dei quali hanno seguito un programma di studio, mentre 11 hanno optato per lo stage. Per quanto riguarda la provenienza degli studenti, la maggior parte arriva dall’Italia (9 studenti), seguita dalla Germania (7 studenti) e dalla Spagna (5 studenti).
Inoltre la SUPSI ha organizzato due corsi intensivi di italiano all’inizio di ciascun semestre, a cui hanno preso parte 10 studenti iscritti al programma Erasmus.
 

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch