Business ideas 2019: Feel the start-up groove!
12 aprile 2019
Si è tenuta giovedì 11 aprile, alla presenza di più di 120 studenti universitari, l’edizione 2019 del Business ideas, giornata di formazione sul tema dell’imprenditorialità, organizzata da USI, SUPSI e Centro promozione Start-up nell’ambito del programma federale Innosuisse Start-up Training, promosso dall’Agenzia federale per la promozione dell’innovazione “innosuisse”.

L’evento, che si è svolto presso l’Aula Magna SUPSI di Trevano con la moderazione del Prof. Siegfried Alberton, Responsabile del Centro competenze inno3 SUPSI-DEASS e Responsabile Business ideas, ha offerto agli studenti non solo la possibilità di incontrare alcuni imprenditori, ma anche di esporre la propria idea imprenditoriale attraverso degli elevator pitch, ovvero delle brevi presentazioni che permettono di simulare come l’imprenditore introdurrebbe il proprio progetto ad un investitore per convincerlo ad investire su di lui.

Il presidente della SUPSI Alberto Petruzzella ed il coordinatore del CP Start-up Alcide Barberis hanno dato il benvenuto ai partecipanti, sottolineando il valore formativo della giornata, soprattutto in relazione ad alcuni obiettivi strategici come la promozione e il sostegno all’imprenditorialità e all’innovazione. I partecipanti hanno, inoltre, potuto assistere alla testimonianza della start-up ticinese EarFly, da parte dei fondatori Federico e Filippo Franchini e Franck Perruchoud.
La parola è poi passata a ben 19 team di studenti selezionati che hanno avuto a disposizione tre minuti per esprimere la propria idea imprenditoriale in modo sintetico e convincente attraverso degli elevator pitch. Anche quest’anno si è assistito ad un notevole aumento di qualità dei progetti presentati. Le idee hanno toccato bisogni e soluzioni variegate: dalla sostenibilità ambientale con applicazioni specificamente create, a nuove metodologie e strumenti tecnologici che facilitano l’apprendimento nei giovanissimi. Un gruppo di esperti composto da Umberto Bondi (CP Start-up), Alessandro Cavadini (SUPSI Consultant), Nicola Mona (SKYPULL), Adriano Nasciuti (innosuisse e SUPSI), Silvia Panigone (innosuisse), Dario Spinelli (ImprendiTi), Barbara Vannin (Fondazione AGIRE), ha premiato la migliore idea e ha fornito anche utili consigli per eventuali sviluppi futuri.

L’idea premiata è stata quella presentata da Mattia Ceretti e Luca Montorfano, studenti Bachelor presso il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI, riguardante un nuovo modo di insegnare la robotica. Gli studenti hanno sviluppato un primo kit che utilizza il sistema SMARS (Screwless/Screwed Modular Assemblable Robotic System) che è già stato scaricato migliaia di volte in tutto il mondo. Ora intendono creare pacchetti di formazione per docenti ed entrare poi nelle scuole.
Premiati anche i team di TrackTive per l’idea con il maggior potenziale di crescita e Paper Racers per il miglior elevator pitch.

Gli oltre 120 studenti partecipanti, le testimonianze degli imprenditori e la possibilità di esporre la propria idea imprenditoriale, sono stati i principali fattori di successo per questo appuntamento che costituisce un’occasione unica per stimolare lo spirito imprenditoriale nei giovani, elemento indispensabile per lo sviluppo e la crescita economica del territorio.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch