La radio e il giornale in classe: premiate le migliori tesi bachelor 2019 del Dipartimento formazione e apprendimento
03 marzo 2020
Lo scorso 19 febbraio presso l’Hotel Villa Sassa si è tenuta la cerimonia di premiazione delle migliori tesi Bachelor dei nuovi docenti di scuola elementare e dell’infanzia diplomati presso il Dipartimento formazione e apprendimento della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Il premio, assegnato ogni anno da oltre un decennio, è generosamente voluto e sostenuto dal Lions Club Ceresio.

I due lavori premiati, selezionati indipendentemente, presentano dei percorsi didattici innovativi che combinano l’insegnamento con elementi di riflessione sui media, allo scopo di raggiungere le competenze espresse nel Piano di studio della scuola dell’obbligo.

Valeria Bullo, oggi docente presso la scuola elementare di Claro, ha presentato il suo lavoro La motivazione a scuola: interessi e punti di forza come chiave dello sviluppo della motivazione all'interno di un itinerario di italiano, seguito dalla docente Livia Radici, che illustra una sperimentazione sulle competenze di lingua italiana all’interno del progetto di giornale di classe.

Samuele Fontana, ora docente presso la scuola dell’infanzia di Bellinzona, ha seguito un percorso molto innovativo, sperimentando la creazione di una radio in una sezione di scuola dell’infanzia, concentrandosi sulla comunicazione e l’autovalutazione. Il titolo della tesi, seguita da Luca Botturi, è La radio di sezione: un metodo per l’autovalutazione e la sensibilizzazione ai media.

Le presentazioni dei lavori hanno permesso di incontrare non solo il lavoro, ma anche l’entusiasmo e la competenza dei giovani professionisti dell’insegnamento.

Image
st.wwwsupsi@supsi.ch