Parte il test di RideMyRoute: un nuovo modo di spostarsi, che combina trasporto pubblico e car pooling
23 ottobre 2017
SUPSI, Dipartimento ambiente costruzioni e design, Istituto sostenibilità applicata all'ambiente costruito
Nelle prossime settimane in Ticino si potrà sperimentare il sistema RideMyRoute, un nuovo modo si spostarsi basato su un'app per smartphone che combina trasporto pubblico e condivisione di passaggi in automobile offerti da altri cittadini (carpooling). RideMyRoute è stato sviluppato nell’ambito del progetto europeo Horizon2020 SocialCar e nello stesso periodo sarà testato anche a Bruxelles, Edimburgo e Lubiana. Ora si cercano cittadini curiosi e interessati a sperimentare il prototipo di RideMyRoute nei propri spostamenti quotidiani.

RideMyRoute, un nuovo modo di spostarsi

RideMyRoute è un’app per smartphone che fornisce informazioni avanzate per la pianificazione dei propri spostamenti. Essa aiuta a trovare nuove possibilità di viaggio, combinando il trasporto pubblico con la condivisione di passaggi in automobile con altri cittadini (carpooling). La flessibilità dell’auto si unisce ai vantaggi offerti dal trasporto pubblico, creando un nuovo modo di spostarsi efficientemente da un luogo all’altro.

 

La sperimentazione di RideMyRoute

In parallelo alla sperimentazione in tre grandi città europee (Bruxelles, Edimburgo e Lubiana), tra novembre e dicembre 2017 il prototipo di RideMyRoute sarà testato sul campo anche in Ticino, sotto il coordinamento di SUPSI e Planidea SA e in collaborazione con Bepooler e MobAlt. Si stanno ora cercando persone curiose e interessate a partecipare a questo test collettivo. In particolare, si cercano cittadini che vivono, lavorano o si spostano frequentemente nel Luganese.

I partecipanti al test saranno invitati a scaricare il prototipo dell’app RideMyRoute (disponibile per sistemi operativi Android e iOS) e ad utilizzare il sistema RideMyRoute per almeno tre settimane, offrendo e ricevendo passaggi. Inoltre, saranno invitati a fornire segnalazioni di problemi e criticità durante l’uso dell’app, nonché a fornire suggerimenti concreti su come migliorare le future versioni. Infine, saranno invitati a rispondere a due brevi questionari online e a partecipare a due incontri di gruppo, all'inizio e alla fine del periodo di test (rispettivamente, lunedì 6 novembre e martedì 12 dicembre 2017, sempre alle ore 18:00 presso il campus SUPSI di Trevano o via webinar online), nei quali discutere delle potenzialità e limitazioni di RideMyRoute.

Chi parteciperà al test potrà sperimentare di persona un nuovo modo di spostarsi, contribuirà attivamente ad un progetto di ricerca internazionale e potrà anche vincere uno dei ricchi premi offerti dal progetto. Quale ricompensa dell’impegno dedicato al progetto SocialCar, infatti, tra tutti i partecipanti che rimarranno attivi fino alla fine del test saranno estratti una bicicletta pieghevole Brompton, abbonamenti Arcobaleno, donazioni ad organizzazioni di beneficienza, buoni acquisto del valore di 100 franchi e alcuni smartphone.

Perché l’app RideMyRoute

Il nostro stile di mobilità è dominato dall’uso individuale dell’automobile. Come stimolare i cittadini a modificare le proprie scelte di mobilità e a scegliere altri mezzi di trasporto?

L'obiettivo del progetto è sviluppare un'app per smartphone che favorisca l'integrazione tra carpooling (la condivisione di passaggi in auto tra privati) e il trasporto pubblico.

Come partecipare al test di RideMyRoute in Ticino

Tutti gli interessati possono compilare il formulario di adesione online sul sito del progetto (www.socialcar-project.eu/ticino). Termine di adesione: 6 novembre 2017.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch