Cambiamento climatico e risorse idriche dell’arco Alpino durante la prima metà del XXI secolo
09 novembre 2010
Dipartimento ambiente costruzioni e design, Aula C-101, Lugano-Trevano, ore 17.00
Conferenza del dottor Pierluigi Calanca, nell'ambito dei Seminari dell'Istituto scienze della Terra della SUPSI.
Agricoltura, produzione di energia elettrica, turismo, sono solo alcuni esempi di attività che dipendono in modo critico dalla disponibilità di risorse idriche e che ne richiedono quindi un’attenta gestione.

Il riscaldamento globale e l’impatto che ne deriva sul regime pluviometrico può portare ad alterazioni del ciclo dell’acqua tali da rendere necessario il dispiego di misure d’adattamento.

Gli scenari relativi al 2050 nel rapporto pubblicato dall’Organo Consultativo sui Cambiamenti Climatici nel 2007 suggeriscono per l’arco Alpino un aumento sia delle precipitazioni invernali che del rischio di siccità durante i mesi estivi.

Tali scenari si riferiscono però a simulazioni con modelli climatici condotte in modo esplicito solo per il periodo compreso tra il 2071 e il 2100.

I risultati del progetto di ricerca Europeo ENSEMBLES, conclusosi l’anno scorso, offrono per la prima una visione diretta sul possibile sviluppo del clima durante tutto il XXI secolo, permettendo di studiarne le implicazioni sia per quanto riguarda i rischi naturali che per ciò che concerne lo sfruttamento delle risorse idriche.

Partecipazione:

per ragioni organizzative chi intende partecipare è gentilmente pregato di comunicarlo entro il 2 novembre 2010 inviando un e-mail a: ist@supsi.ch oppure telefonando al numero +41 (0)58 666 62 00.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch