Cerimonia di consegna dei diplomi Bachelor 2012
17 novembre 2012
Lugano, Palazzo dei Congressi
Si è svolta sabato 17 novembre, presso il Palazzo dei Congressi di Lugano, la Cerimonia di consegna dei diplomi Bachelor della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Un giorno di festa per i 403 laureati che nel 2012 hanno terminato con successo il proprio curriculum di studi e che simboleggia il passaggio dall’università al mondo del lavoro.

Un passaggio “dinamico e virtuoso, con delle nuove abilità rispetto a quando avete iniziato gli studi, che abbiamo l’ambizione e la speranza di avervi trasmesso con la nostra azione e con il nostro impegno” ha sottolineato Franco Gervasoni, Direttore SUPSI, nel suo discorso introduttivo. Un discorso in cui è stato ribadito l’importante ruolo della SUPSI in una realtà in continuo cambiamento, caratterizzata da grandi incertezze per il futuro personale e collettivo. “In questa realtà il nostro compito di formatori e ricercatori è quello di contribuire allo sviluppo individuale con i nostri studenti in formazione di base e su quello dell’intera società nell’ambito della ricerca e delle prestazioni di servizio”.

Il Direttore della SUPSI ha in seguito dato la parola all’On. Angelo Jelmini, rappresentante della Città di Lugano, e al Consigliere di Stato Manuele Bertoli intervenuto alla cerimonia in qualità di Direttore del Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS) e di membro del Consiglio della scuola.

I diplomi sono stati consegnati da Sandro Lombardi e da Carlo Maggini, membri del Consiglio della SUPSI, accompagnati dai Direttori dei cinque dipartimenti della scuola: Luca Colombo (Dipartimento ambiente costruzioni e design); Michele Mainardi (Dipartimento formazione e apprendimento); Ivan Cinesi (Dipartimento sanità); Wilma Minoggio (Dipartimento scienze aziendali e sociali); Giambattista Ravano (Dipartimento tecnologie innovative) e delle scuole affiliate Christoph Brenner (Conservatorio della Svizzera italiana) e Ruth Hungerbühler (Scuola Teatro Dimitri).

I 403 diplomati si suddividono nei 20 corsi di laurea Bachelor proposti dalla SUPSI: Architettura (23), Architettura d’interni (13), Comunicazione visiva (27), Conservazione (3), Cure infermieristiche (39), Ergoterapia (9), Fisioterapia (18), Economia aziendale (52), Ingegneria civile (20), Ingegneria elettronica (9), Ingegneria informatica (21), Ingegneria meccanica (12), Insegnamento nella scuola dell’infanzia (16), Insegnamento nella scuola elementare (24), Lavoro sociale (47), Musica (14), Musica e Movimento (1), Physiotherapie (Landquart) (36) e Teatro (11).

La consegna è stata accompagnata da due video testimonianze d’eccezione: quella di Patrick Warnking, direttore di Google svizzera, e della Cancelliera della Confederazione Corina Casanova, che entrambi hanno trasmesso i loro auguri ai neolaureati.

Durante la cerimonia è stato assegnato il premio TalenThesis ai migliori studenti Bachelor di ogni corso di laurea. TalenThesis è voluto per incoraggiare e sostenere i neolaureati che stanno per entrare nel mondo del lavoro e per accrescere l'attenzione rivolta al percorso formativo dei giovani in Ticino a livello di Scuola universitaria professionale. Il premio vuole inoltre rappresentare lo stretto legame esistente tra la SUPSI e il territorio, fungendo da interfaccia con le numerose realtà professionali che accolgono i neolaureati al termine dei loro studi. I premi sono stati consegnati da Marco Bigatto, Presidente dell’ESI (Elettricità della Svizzera Italiana) in rappresentanza di tutte le associazioni professionali e di categoria sostenitrici del premio: Banca dello Stato del Cantone Ticino, Associazione Cliniche Private Ticinesi (ACPT), Associazione Industrie Ticinesi (AITI), Elettricità Svizzera italiana (ESI), Ente Ospedaliero Cantonale (EOC) e Società svizzera impresari costruttori, Sezione Ticino (SSIC).

Durante la cerimonia è stato inoltre attribuito il premio “Credit Suisse Award for Best Teaching” a Anna Galassetti e Giovanni Galfetti per il progetto Musica alla Scuola dell'Infanzia: progettare, programmare, realizzare; a Graziano Martignoni, Ornella Manzocchi e Rosiney Amorim per il progetto Passioni e Follia. Una mise en scène: "Fabula docet"; e a Siegfried Alberton, Giuseppe De Luca e Andrea Huber per il progetto Modulo Tecnoscienza e sviluppo regionale.


Un ringraziamento particolare è andato alla Città di Lugano, sponsor principale della cerimonia, così come a Ticinowine che ha gentilmente messo a disposizione i vini del rinfresco conclusivo.
La Cerimonia si è chiusa con la canzone “I feel good” cantata da Nancy Früst, docente presso la Scuola Teatro Dimitri, che assieme ai suoi allievi ha saputo terminare in bellezza questa giornata di festa per la SUPSI e i suoi laureati.

st.wwwsupsi@supsi.ch