Cerimonia di consegna dei diplomi Bachelor 2013
30 novembre 2013
Palexpo FEVI, Locarno, ore 10:00
Si è svolta sabato 30 novembre, presso il Palazzetto FEVI di Locarno, la Cerimonia di consegna dei diplomi Bachelor della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Un giorno di festa per i 389 laureati che nel 2013 hanno terminato con successo il proprio curriculum di studi e che simboleggia il passaggio dall’università al mondo del lavoro.
Image

Un futuro professionale e personale al quale i laureati devono guardare con più fiducia e ottimismo” ha sottolineato Franco Gervasoni, Direttore SUPSI, nel suo discorso introduttivo. Un discorso in cui è stata anche evidenziata la necessità di apertura e di adattamento che i giovani neolaureati dovranno avere nei confronti delle diverse situazioni e dei numerosi cambiamenti con i quali saranno confrontati in una realtà caratterizzata da grandi incertezze per il futuro personale e collettivo. “Una realtà in cui la SUPSI si conferma un'istituzione che accompagna e supporta a tutto campo lo sviluppo dell'intera società."

Il Direttore della SUPSI ha in seguito dato la parola all’Avv. Paolo Caroni, Vice Sindaco della Città di Locarno, e al Consigliere di Stato Manuele Bertoli intervenuto alla cerimonia in qualità di Direttore del Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS) e di membro del Consiglio della scuola.

I diplomi sono stati consegnati da Alberto Cotti, Presidente del Consiglio della SUPSI, accompagnato dai Direttori dei cinque dipartimenti e delle due scuole affiliate: Luca Colombo (Dipartimento ambiente costruzioni e design); Michele Mainardi (Dipartimento formazione e apprendimento); Ivan Cinesi (Dipartimento sanità); Wilma Minoggio (Dipartimento scienze aziendali e sociali); Giambattista Ravano (Dipartimento tecnologie innovative); Christoph Brenner (Conservatorio della Svizzera italiana) e Ruth Hungerbühler (Scuola Teatro Dimitri).

I 389 diplomati si suddividono nei 20 corsi di laurea Bachelor proposti dalla SUPSI: Architettura (22), Architettura d’interni (16), Comunicazione visiva (31), Conservazione (4), Cure infermieristiche (37), Ergoterapia (8), Fisioterapia (14), Economia aziendale (50), Ingegneria civile (12), Ingegneria elettronica (14), Ingegneria gestionale (11), Ingegneria informatica (22), Ingegneria meccanica (9), Insegnamento nella scuola dell’infanzia (16), Insegnamento nella scuola elementare (31), Lavoro sociale (46), Music Performance (11), Music and Movement (2), Physiotherapie (Landquart) (24) e Teatro (9).

Durante la cerimonia è stato inoltre assegnato il premio TalenThesis, attribuito ai migliori laureati Bachelor di ogni corso di laurea che hanno saputo distinguersi per l’eccellente risultato ottenuto nel lavoro di tesi finale.

Il premio TalenThesis nasce nel 2011 per incoraggiare e sostenere i neolaureati e rappresenta lo stretto legame esistente tra la SUPSI e il territorio, fungendo da interfaccia con le numerose realtà professionali che accolgono i neolaureati al termine dei loro studi, realtà idealmente rappresentate dagli enti e dalle associazioni che nel 2013 hanno scelto di sostenere il premio TalenThesis: Associazione Cliniche Private Ticinesi (ACPT), Associazione Industrie Ticinesi (AITI), Banca dello Stato del Cantone Ticino, Ente Ospedaliero Cantonale (EOC), Elettricità della Svizzera italiana (ESI), Società svizzera impresari costruttori, Sezione Ticino (SSIC-TI) e Swisscom.

La consegna del premio è stata introdotta dall’apprezzata video testimonianza di Daniele Finzi Pasca, che si è complimentato con i premiati per il riconoscimento ottenuto, augurando che questo premio possa dare loro fiducia per il futuro e consigliando di cercare sempre di essere unici, applicando e facendo proprio quanto imparato fino ad ora.

I premi sono stati consegnati da Stefano Modenini, Direttore AITI, e da Mimi Lepori Bonetti, Presidente dell’Associazione Cliniche Private Ticinesi (ACPT), in rappresentanza di tutte le associazioni professionali e di categoria sostenitrici del premio.

Il premio TalenThesis è stato assegnato a: Alleman Tahita (Bachelor of Arts SUPSI in Insegnamento nella scuola d’infanzia), Carpinelli Claudia (Bachelor of Arts SUPSI in Architettura d’interni), Coldesina Alessia (Bachelor of Arts SUPSI in Insegnamento nella scuola elementare), Cvetkov Dragan (Bachelor of Science SUPSI in Ingegneria elettronica), Duret Fanny (Bachelor of Arts SUPSI in Theatre), Franscella Sofia (Bachelor of Arts SUPSI in Conservazione), Fumagalli Luca (Bachelor of Science SUPSI in Ingegneria gestionale), Grassi Pamela (Bachelor of Science SUPSI in Lavoro sociale), Malisia Federico (Bachelor of Science SUPSI in Ingegneria civile), Mastromatteo Fabio Paolo (Bachelor of Science SUPSI in Ingegneria informatica), Metzler Karin (Bachelor of Science SUPSI in Physiotherapie), Novakovic Zeljka (Bachelor of Science SUPSI in Cure infermieristiche), Panora Aline (Bachelor of Science SUPSI in Ergoterapia), Pazzinetti Enea (Bachelor of Arts SUPSI in Architettura), Pezzotta Davide (Bachelor of Science SUPSI in Ingegneria meccanica), Provvedi Vanessa (Bachelor of Science SUPSI in Fisioterapia), Roccasalva Livia (Bachelor of Arts SUPSI in Music Performance), Tambani Sabrina (Bachelor of Arts SUPSI in Comunicazione visiva), Vismara Alan (Bachelor of Science SUPSI in Economia aziendale).

Un ringraziamento particolare è andato alla Città di Locarno, sponsor principale dell’evento.

La cerimonia si è chiusa con gli studenti del 2° anno della Scuola Teatro Dimitri che hanno proposto uno spettacolo tratto da un precedente studio sul musical (Echi dalla giungla), chiudendo in bellezza questa giornata di festa per la SUPSI e i suoi laureati.

st.wwwsupsi@supsi.ch