Il modulo formativo “Percorsi di palliazione” ottiene il premio 2017 “Interprofessionalità” conferito dall’ASSM
01 dicembre 2017
Si è svolta giovedì 30 novembre a Berna l’assegnazione del premio ASSM (Accademia Svizzera delle Scienze Mediche) 2017 “Interprofessionalità”. Tra i progetti premiati, il modulo didattico “Percorsi di palliazione” del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale (DEASS) della SUPSI, quale esempio di collaborazione interprofessionale tra gli studenti Bachelor in Cure infermieristiche, Ergoterapia e Fisioterapia.
Image

A partire dal 2016 l’Accademia Svizzera delle Scienze Mediche attribuisce un premio volto a valorizzare i progetti derivanti dalla pratica, dalla formazione e dalla ricerca relativi alla collaborazione interprofessionale. Con la crescente complessità delle cure mediche, il successo della presa in carico sanitaria si basa infatti sempre più sull’interazione tra diversi gruppi professionali, collaborazione che l’ASSM supporta attraverso diverse iniziative tra cui l’attribuzione del premio.

La cerimonia, svoltasi giovedì 30 novembre a Berna durante il simposio “L’interprofessionalità nel sistema sanitario”, ha visto l’assegnazione di 18 premi sui 31 progetti sottoposti all’ASSM da diverse istituzioni di tutta la Svizzera: Scuole universitarie, ospedali, istituti di cura, associazione professionali, facoltà di medicina.

Tra i progetti premiati, spicca il riconoscimento attribuito al Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della SUPSI riguardante un modulo didattico interamente dedicato alle cure palliative (“Percorsi di palliazione” gestito dalle docenti Ilaria Bernardi-Zucca, Responsabile dei percorsi di formazione SUPSI in Cure palliative, Annanora Huber Bassetti, fisioterapista, e Giovanna Caiata, ergoterapista) che forma gli studenti Bachelor in Cure infermieristiche, Ergoterapia e Fisioterapia a una pratica collaborativa interprofessionale.

Il modulo “Percorsi di palliazione” risponde alle indicazioni dell’ASSM descritte nella carta “Collaboration entre les professionelle de la santé” che auspica dei percorsi formativi comuni alle professioni della salute nell’ottica di sviluppare nel professionista le attitudini necessarie ad una pratica collaborativa e interprofessionale, e si inserisce nelle indicazioni in materia di cure palliative emanate dalla Confederazione e dal Cantone Ticino.

Lo sviluppo di competenze comuni alle diverse professioni sanitarie rappresenta un approccio pedagogico su cui si caratterizza gran parte dell’attività dell’area sanità del DEASS: all’interno dei tre curriculum formativi in Cure infermieristiche, Ergoterapia e Fisioterapia, 42 crediti su 180 sono infatti costituiti da moduli didattici comuni alle tre formazioni, tra cui “Percorsi di palliazione”.

Il premio, per la prima volta conferito in Ticino, rappresenta un riconoscimento all’attività svolta dal Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della SUPSI che forma ogni anno circa 100 professionisti della salute - tra ergoterapisti, fisioterapisti ed infermieri -  con un forte orientamento alla collaborazione interprofessionale.

Per maggiori informazioni
Sito ASSM: https://www.samw.ch/fr/Projets/Interprofessionnalite.html

Ilaria Bernardi Zucca
Docente senior responsabile Formazione continua DEASS area clinica
Responsabile Diploma of Advanced Studies in Oncologia e della formazione in Cure Palliative
Responsabile del modulo Bachelor “Percorsi di palliazione”
ilaria.bernardi@supsi.ch; T +41 (0)58 666 64 53
 

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch