SkillMatchSurvey-Ticino: un’indagine presso le aziende per anticipare fabbisogni e squilibri sul mercato del lavoro
16 maggio 2019
Raccogliere informazioni per quantificare e qualificare le intenzioni di assunzione, i profili e le competenze richiesti e le attività di formazione delle aziende che operano in Ticino, al fine di consentire alle istituzioni preposte di formulare indirizzi, politiche e azioni, per favorire un migliore incontro tra offerta di lavoro e fabbisogni delle aziende.

Nell’ambito del progetto interreg SkillMatch-Insubria, la Divisione della Formazione Professionale del DECS e la SUPSI, con il patrocinio della Divisione dell’Economia (DFE), dell’AITI e della Società degli impiegati del commercio Sezione Ticino, conducono SkillMatchSurvey-Ticino.

Si tratta di un rilevamento statistico presso un ampio campione rappresentativo di aziende attive in Ticino volto a quantificare e qualificare le intenzioni di assunzione, i profili e le competenze richiesti, le necessità di formazione e aggiornamento - in particolar modo per far fronte a digitalizzazione, nuovi mercati, ecc. - nonché le attività di formazione che le aziende mettono in campo.

Dati e informazioni, che in un momento di profondi mutamenti sia del fare impresa che del mercato del lavoro, sono assolutamente indispensabili per consentire a chi opera nel mondo formativo e della politica economica di formulare indirizzi e adeguare politiche e azioni, per favorire un migliore incontro tra fabbisogni delle aziende e competenze offerte dalla forza lavoro.

Quindi, oggi più che mai serve un lavoro di squadra. Oggi più che mai serve il contributo delle aziende ticinesi.
 

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch