Nuova ricerca



La flexicurity come concreta possibilità di gestione dei mutamenti socio-economici

Acronimo flexicurity

Abstract Il progetto di ricerca si iscrive in una ormai consolidata tradizione continentale volta a capire la configurazione attuale dello Stato sociale e i suoi punti critici a fronte dei cambiamenti sociali ed economici in corso. Tali cambiamenti, in effetti, minano i presupposti funzionali sui quali lo Stato sociale vigente è stato costruito, in particolare il lavoro stabile, a tempo indeterminato organizzato nell?impresa fordista e il sistema delle assicurazioni sociali basate sulla solidarietà organica. Il venir meno di questi presupposti, senza un?adeguata strategia di riforma della sicurezza sociale, determina una situazione di crisi della regolazione del rapporto fra crescita economica e coesione sociale. Effetti tangibili di questa crisi sono individuabili nell?aumento della spesa assistenziale finanziato dalla fiscalità e nell?aumento del numero di persone escluse da ogni regime di tutela. Da qui emerge la necessità di studiare un nuovo sistema di tutele commisurato ai nuovi bisogni e ai nuovi modi di vivere e di lavorare. In quest?ambito alcuni paesi dell?Europa settentrionale hanno indicato delle misure di riforma promettenti, comunque interessanti da analizzare nell?ottica de una possibile declinazione a livello locale. Il progetto mira a dare un resoconto esaustivo dei lavori più avanzati in questo campo, delle misure operative sperimentate e delle loro valutazioni parziali o provvisorie operate nei più importanti centri di ricerca. Lo scopo di questo esercizio consiste nell?individuare gli equivalenti funzionali all?opera nel nostro paese e pronti ad accogliere l?innesto di elementi della flexicurity nel rispetto delle peculiarità locali. Una disamina dei cosidetti tre pilastri della flexicurity permetterà di comporre il quadro d?assieme per collocare un?ipotesi di ?via locale alla flexicurity?.

Enti SUPSI coinvolti Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale

Persone coinvolte Spartaco Greppi, Emiliano Soldini

Responsabili Bruno-Christian Marazzi

Data di inizio progetto 1 novembre 2007

Data di chiusura progetto 31 ottobre 2009

 
st.wwwsupsi@supsi.ch