Professore in Teoria e prassi delle relazioni di cura
Scadenza: 25 settembre 2017
Il Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale (DEASS) mette a concorso una posizione di Professore in Teoria e prassi delle relazioni di cura.
Entrata in funzione dal 1 gennaio 2018 o data da convenire.
Grado di occupazione: 80%-100%.

Compiti e responsabilità

Formazione

  • Svolgere attività didattiche, fornendo un contributo significativo alla formazione di base e continua per le professioni sanitarie e/o sociali.
  • Partecipare attivamente e collegialmente al processo di lavoro che regola l’offerta formativa del Dipartimento.
  • Promuovere la rete accademica e l’ambito professionale di riferimento.

Ricerca

  • Esercitare una seniority scientifica nel settore della cura, svolgendo progetti di ricerca e realizzando pubblicazioni pertinenti all’argomento.
  • Acquisire e coordinare mandati di ricerca applicata e di servizio di portata dipartimentale e interdipartimentale.

Conduzione/gestione

  • Assumere la conduzione di un team di ricercatori.
  • Gestire gli aspetti finanziari dei progetti.
  • Collaborare allo sviluppo delle attività interdisciplinari del Dipartimento, in sinergia con le altre figure professorali.

Visibilità

  • Nel proprio ambito d’attività promuovere la collaborazione e le relazioni interne ed esterne con i portatori di interesse, mantenendo solidi legami con le istituzioni e gli enti del territorio.
  • Fornire un supporto al lavoro dei professionisti attivi nei settori infermieristico e del lavoro sociale.

Profilo di competenze, requisiti necessari

  • Master in una delle professioni sanitarie (cure infermieristiche, ergoterapia, fisioterapia), in lavoro sociale o psicologia.
  • Minimo 10 anni di comprovata esperienza di ricerca applicata in Università o Scuole universitarie professionali, attestata dall'acquisizione di progetti e dalla loro conduzione (nel ruolo di capo-progetto), dall'appartenenza alla comunità scientifica di riferimento a livello nazionale ed internazionale e da una produzione scientifica rilevante sulle tematiche d'interesse per questa posizione.
  • Esperienza significativa e riconosciuta nell'insegnamento universitario.
  • Capacità di lavorare in team.
  • Aver contribuito, nel proprio percorso professionale, in maniera significativa allo sviluppo della propria istituzione di appartenenza.
  • Conoscenza del sistema universitario svizzero.
  • Conoscenza del tessuto sanitario e sociale ticinese.
  • Esperienza di conduzione del personale.
  • Esperienza di supervisione di giovani ricercatori.
  • Portfolio linguistico: conoscenza di almeno una lingua nazionale, oltre all'italiano e all'inglese.

Titoli preferenziali

  • Dottorato di ricerca in una delle discipline di riferimento.
  • Abilitazione all'insegnamento (o disponibilità ad ottenere la qualifica nei 4 anni successivi alla nomina).

Offriamo

Una posizione accademica in una Università di Scienze Applicate riconosciuta a livello nazionale. Un’attività di formazione e ricerca applicata stimolante con elevato grado di autonomia e responsabilità, in un ambiente universitario altamente innovativo e dinamico. Un team di colleghi e colleghe motivati e con grande esperienza e competenza.

Condizioni

Le condizioni di assunzione sono conformi al “Regolamento del personale SUPSI” e alle correlate “Direttive interne” presenti al seguente indirizzo.

Saranno prese in considerazione unicamente le candidature inoltrate entro il 25 settembre 2017 utilizzando il formulario di candidatura dedicato, corredate da:

  • lettera di presentazione in lingua italiana, contenente le proprie motivazioni;
  • curriculum vitae et studiorum completo in lingua italiana;
  • elenco delle pubblicazioni scientifiche, dei lavori esemplificativi della propria produzione tecnico-scientifica e link o copia dei predetti lavori;
  • diplomi formativi e certificati di lavoro;
  • onorificenze, premi e menzione dei risultati più significativi ottenuti durante l’iter professionale;
  • almeno due lettere di referenze recenti che comprovino la qualità professionale, scientifica e didattica;
  • presentazione delle attività didattiche svolte a livello universitario con relative valutazioni;
  • presentazione delle attività svolte nei progetti di ricerca;
  • dovrà essere prodotto l’estratto del casellario giudiziale con validità 6 mesi. Tenuto conto del tempo necessario per il rilascio dell’estratto da parte dell’Ufficio competente, sarà sufficiente accludere alla domanda di concorso la fotocopia della ricevuta della richiesta accompagnata da un'autocertificazione ed inviare l’estratto (a risorseumane@supsi.ch) non appena in possesso, o, al più tardi, contestualmente ad un eventuale primo colloquio di selezione. Per i cittadini svizzeri e per i residenti stranieri, il casellario giudiziale può essere richiesto presso l’ufficio federale di giustizia a Berna, www.casellario.admin.ch.

Non sono accettate candidature incomplete, inviate ad altri indirizzi o oltre il termine stabilito.

Informazioni aggiuntive

Informazioni supplementari possono essere richieste al Direttore del DEASS:

Prof. Luca Crivelli
luca.crivelli@supsi.ch
T +41 (0)58 666 64 68

st.wwwsupsi@supsi.ch