La qualifica didattica

Attraverso il SEDIFO, la SUPSI, intende incentivare i propri docenti al conseguimento di una formazione didattica per garantire la qualità dell’insegnamento in ambito universitario, conformemente alla Legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU), alle raccomandazioni della Conferenza delle SUP (KFH) e alle proprie Direttive interne.

Ottenimento della qualifica didattica SUPSI

Image Ottenimento della qualifica didattica SUPSI

Le tre vie per l’ottenimento della Qualifica didattica SUPSI:

  1. La via principale per ottenere la Qualifica didattica è rappresentata dal CAS in didattica proposto dalla SUPSI (per maggiori informazioni si prega di consultare la sezione inerente al CAS in didattica in questione).
     
  2. Conferimento della qualifica didattica per equipollenza mediante il riconoscimento di un’abilitazione all’insegnamento di livello terziario universitario (*) rilasciata da un’Università o da una SUP, oppure riguardante i settori “medio superiore” o “professionale”.

    (*) Si richiede l’attestazione di un percorso formativo specifico a carattere pedagogico-didattico orientato all’insegnamento/apprendimento degli adulti in ambito universitario.
     
  3. Allestimento di un Portfolio didattico (sulla base del modello fornito dal SEDIFO) che valorizzi le competenze didattiche acquisite all’interno e/o all’esterno della SUPSI sull’arco di almeno 5 anni di esercizio della professione di formatore/insegnante di adulti. Si tratta di un Portfolio nel quale il/la candidato/a è chiamato/a ad indicare con completezza e a rivisitare con un adeguato grado di riflessività le esperienze d’insegnamento effettuate, così come i corsi e gli approfondimenti personali che qualificano i propri apprendimenti e la propria idoneità/padronanza nel campo pedagogico-didattico.

    Termine d'inoltro per le richieste:
    30 settembre di ogni anno.

Dichiarazione della Direzione - Equipollenza e Portfolio didattico

La domanda per l’ottenimento della qualifica didattica va accompagnata da una dichiarazione rilasciata dalla Direzione del Dipartimento o Scuola affiliata, che comprovi la veridicità della documentazione sottoposta, nonché la plausibilità della domanda inoltrata. Essa va trasmessa al Servizio didattica e formazione docenti entro il termine indicato.

Valutazione della domanda di qualifica tramite Equipollenza e Portfolio didattico

Una Commissione specifica, composta di persone competenti nella didattica e nella formazione di adulti in ambito accademico, è chiamata a verificare l’idoneità della documentazione presentata, dando riscontro al collaboratore, al/alla referente SEDIFO e alla Direzione del Dipartimento o Scuola affiliata presso cui il richiedente è in organico. Il riconoscimento delle equipollenze (procedura 2), rispettivamente delle competenze didattiche dimostrate mediante il dossier Portfolio (procedura 3), si traduce direttamente nel conferimento della qualifica didattica SUPSI qualora soddisfacessero integralmente le richieste attese.

Allorché la valutazione della domanda non consentisse l’accesso diretto alla qualifica didattica, la Commissione preposta al vaglio delle candidature provvederà a fornire al/alla docente interessato/a delle indicazioni affinché possa completare il profilo di competenze adeguato.

Visita d’aula - Portfolio didattico

Nel caso in cui il Portfolio dovesse essere valutato positivamente, verrà organizzata una visita d’aula volta a sondare le competenze in azione del candidato nel ruolo di docente.

Tale visita sarà effettuata da due persone: una designata internamente al Dipartimento d’appartenenza e una afferente al SEDIFO.


st.wwwsupsi@supsi.ch