La formazione didattica

Qualità dell’insegnamento SUPSI

La SUPSI, attraverso il Servizio didattica e formazione docenti (SEDIFO), ha elaborato un dispositivo di formazione continua volto ad incrementare la qualità delle competenze professionali del proprio corpo insegnante in materia pedagogico-didattica, conformemente alla Legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU), alle raccomandazioni della Conferenza delle SUP (KFH) e alle proprie Direttive interne.

In sintonia con le esigenze dell’accreditamento istituzionale, la Legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU) dichiara, all’art. 30, che “la scuola universitaria o l’istituto accademico dispone di un sistema di garanzia della qualità che assicura l’elevata qualità dell’insegnamento, della ricerca e dei servizi, nonché una corrispondente qualifica del personale”.

Tale indirizzo viene ripreso e sviluppato all’interno dell’articolo 7B delle Direttive interne SUPSI: “Per insegnare nelle SUP, oltre ai presupposti di formazione scientifica e di esperienza professionale, i membri del corpo insegnante devono dimostrare adeguate qualifiche didattiche”.

Al fine di consentire ai collaboratori l’accrescimento delle proprie competenze didattiche, il SEDIFO propone le seguenti offerte formative:

  1. Corso introduttivo alla formazione terziaria universitaria: il portare a termine il corso introduttivo comporta l’ottenimento di un attestato con il rilascio di crediti ECTS;
  2. CAS in didattica SUPSI: il conseguimento del CAS implica l’ottenimento della qualifica didattica SUPSI;
  3. Offerte di sviluppo professionale nel campo della didattica universitaria.

Oltre alle occasioni formative menzionate, il SEDIFO mette a disposizione dei docenti della SUPSI un accompagnamento pedagogico-didattico volto a promuovere e a migliorare la qualità dell’insegnamento. Esso intende contribuire all’ampliamento delle competenze del nostro corpo insegnante. Simile opzione può essere attivata in qualsiasi momento dai membri del corpo insegnante che ne facessero esplicita richiesta. D’altro canto, una procedura del genere può essere prescritta a chi esercita un ruolo di docenza, qualora si rivelasse opportuno migliorarne la qualità dell’insegnamento.

La Direzione del Dipartimento è responsabile della gestione dei collaboratori e delle collaboratrici in materia di qualifica didattica, oltre che disciplinare e professionale. Ogni Dipartimento o Scuola affiliata designa almeno una persona a cui far capo per il promovimento delle competenze didattiche dei propri docenti, che funga anche da referente per il Servizio didattica e formazione dei docenti (SEDIFO), gestito dalla Direzione generale della SUPSI.

I costi relativi all’offerta formativa del SEDIFO sono assunti interamente dalla SUPSI come contributo alla qualità della formazione e come opportunità di perfezionamento professionale.

Richieste istituzionali in materia pedagogico-didattica

Le richieste istituzionali per lo sviluppo delle competenze professionali e didattiche del corpo insegnante variano a seconda della funzione assunta e dell’onere d’insegnamento. Esse sono esplicitate nelle Direttive interne SUPSI e sono riassunte nello schema consultabile al seguente link.

I collaboratori e le collaboratrici che svolgono una funzione per la quale sono richieste delle competenze didattiche, dispongono di un periodo di quattro anni per conseguire il corso introduttivo alla formazione terziaria universitaria, rispettivamente per ottenere la qualifica didattica SUPSI.

st.wwwsupsi@supsi.ch