Eventi e comunicazioni
Nuovo duplice traguardo per la SUPSI: Lugano scelta come sede della prossima conferenza internazionale Dymat2015 e Prof. Ezio Cadoni nominato Vice-Presidente della DYMAT Association
20 settembre 2012
Manno
Ancora una volta Lugano ha saputo affermarsi di fronte alla concorrenza di prestigiose sedi universitarie aggiudicandosi l’organizzazione dell’undicesima edizione della conferenza Mechanical and Physical Behaviour of Materials under Dynamic Loading (Dymat2015). L’evento, organizzato dalla SUPSI, si svolgerà la seconda settimana di settembre del 2015 al Palazzo dei Congressi di Lugano.
Nuovo duplice traguardo per la SUPSI: Lugano scelta come sede della prossima conferenza internazionale Dymat2015 e Prof. Ezio Cadoni nominato Vice-Presidente della DYMAT Association

Questo evento si svolgerà per la prima volta in Svizzera ed è significativo che sia proprio Lugano ad ospitarlo. La nascita nel 2006 del Laboratorio interdipartimentale DynaMat della SUPSI ha infatti permesso al nostro Cantone di ritagliarsi un importante spazio nella ricerca applicata in un settore promettente come quello dello studio del comportamento dinamico dei materiali.

Dopo soli sei anni di attività, il laboratorio DynaMat, diretto dal Prof. Ezio Cadoni, ha raggiunto importanti traguardi attirando in Ticino ricerche e fondi importanti, e portandolo ad essere un punto di riferimento internazionalmente riconosciuto. Sono infatti numerose le collaborazioni con prestigiose istituzioni come l’Indian Institute of Technology di New Delhi, l’Accademia Russa delle Scienze, oltre ai politecnici italiani e svizzeri. Progetti di ricerca europei come quelli sullo sviluppo di materiali per la fusione nucleare o per lo sviluppo di nuove macchine dinamiche hanno permesso ai ricercatori della SUPSI di profilarsi come centro di riferimento per l’industria e per i centri di ricerca.

Dopo il successo di Protect2011 svoltosi a Lugano lo scorso anno, l’equipe del laboratorio DynaMat è così chiamata ad una nuova sfida. Il congresso Dymat2015 richiamerà a Lugano circa 400 studiosi provenienti da tutto il mondo per confrontarsi sugli sviluppi delle ricerche nella dinamica dei materiali che vanno dalle applicazioni industriali legate alla sicurezza dei trasporti, a quelle relative al comportamento dei biomateriali legate ad esempio allo sviluppo delle protesi.

Un ulteriore riconoscimento è stato assegnato alla SUPSI per le sue ricerche in questo ambito: il Prof. Ezio Cadoni è stato nominato Vice-Presidente dell’European Association for the Promotion of Research into the Dynamic Behaviour of Materials and its Applications (DYMAT Association) per il prossimo triennio. La nomina è avvenuta il 6 settembre scorso durante l’assemblea generale che ha rinnovato il Governing Board e gli organi direttivi. La DYMAT Association nasce 30 anni fa come associazione europea ma raggruppa oggi centinaia di esperti di comportamento dinamico di materiali dai cinque continenti e rappresenta a livello internazionale il gremio più rappresentativo nel settore.

La nomina del Prof. Cadoni rappresenta un importante riconoscimento per il laboratorio DynaMat e per la SUPSI e permetterà di influire positivamente sullo sviluppo della rete di competenze iniziata 6 anni fa a favore dell’industria e dell’accademia nazionale e regionale.


Per ulteriori informazioni
Prof. Ezio Cadoni: ezio.cadoni@supsi.ch, T. 058 666.63.77
 

st.wwwsupsi@supsi.ch