Eventi e comunicazioni
Presentata l’esperienza didattica SUPSI “iVideo” alla fiera internazionale EIAE
20 settembre 2018
Manno
Durante la 30° Conferenza EAIE – European Association for International Education – tenutasi a Ginevra, a cui hanno partecipato 5'700 persone attive nella formazione e provenienti da 95 paesi, SUPSI ha presentato l’esperienza con la piattaforma “iVideo” utilizzata per gestire parte di un modulo del bachelor in economia secondo il metodo “flipped classroom”.
Image

iVideo.education è una piattaforma Svizzera creata dallo IUFFP  con il supporto dell’Istituto sistemi informativi e networking (ISIN) della SUPSI per l’apprendimento tramite video interattivi. L’uso di iVideo è molto diffuso nelle scuole professionali e specializzate svizzere; ad oggi sono già stati creati centinaia di video ad uso formativo. Infatti iVideo permette ai docenti senza le particolari abilità informatiche di personalizzare e strutturare materiale didattico finalizzandolo alle proprie attività formative. È possibile utilizzare filmati esistenti oppure crearne di propri. Inoltre è possibile creare collegamenti con diverse tipologie di risorse (documenti testuali, immagini, archivi audio ecc.). Gli studenti possono accedere alla piattaforma da qualsiasi dispositivo (smartphone, computer o tablet) e in qualsiasi momento. Essi hanno un controllo diretto e individuale sulla fruizione di video e possono imparare al loro proprio ritmo. Inoltre, essi possono creare e caricare i propri video (sotto supervisione del docente). Questo crea motivazione, favorendo gli obiettivi formativi.

Image

iVideo è stato utilizzato per la prima volta in ambito universitario in SUPSI, nello specifico da Michela Ornati, docente professionista e responsabile della mobilità per il DEASS-Economia. La docente ha utilizzato iVideo per gestire parte di un modulo del terzo anno del bachelor in economia secondo la metodologia “flipped classroom”. Forte di un’esperienza molto positiva, Ornati ha voluto proporre l’uso della piattaforma come strumento collaborativo a distanza con università partner a livello svizzero ed europeo. Il progetto è stata esposto allo IUFFP, che ne ha appoggiato l’implementazione in fase sperimentale. Sempre in collaborazione con lo IUFFP, Ornati ha sottoposto il progetto alla European Association for International Education - EAIE in occasione della Call for Papers riguardante la conferenza annuale 2018 svoltasi a Ginevra nel mese di settembre. Il poster “iVideoEducation: engaging and collaborating across borders through interactive video” ha suscitato molto interesse presso educatori provenienti da diverse nazioni europee, in particolare dai Paesi Bassi e dalla Germania, ma non solo. Una professoressa della Yale University, USA, ha commentato: “Sure, we have MOOCS, but this is much more practical, and it’s something we absolutely need.”

Image
st.wwwsupsi@supsi.ch