Eventi e comunicazioni
Una visione internazionale promossa attraverso la cultura locale
24 settembre 2018
Manno

Nell’ambito delle attività di internazionalizzazione a fine agosto il Corso di laurea in Ergoterapia ha organizzato un workshop sulla formazione didattica con colleghi di 4 corsi di laurea del Trentino e nord Italia al fine di creare un database condiviso di strumenti di pratica e di supporti digitali per un modulo internazionale per gli studenti di tutte le sedi.
L’avvio di questa collaborazione proficua e stimolante fra il Corso di laurea in Ergoterapia della SUPSI e altri corsi di laurea nelle regioni italofone aveva come scopo quello di promuovere l’Internazionalizzazione anche senza una mobilità fisica a beneficio di studenti, docenti e della professione nonché creare una comunità con un’identità condivisa e la condivisione di tool didattici di accompagmaneto e supporto.
Image

L’Internazionalizzazione, oltre ad essere un orientamento strategico di SUPSI, è promossa a livello internazionale da diversi enti  professionali e riconosciuta come una necessità per accrescere le competenze interculturali e sviluppare una visione ampia della pratica professionale.
In quest’ottica, il DEASS offre diverse possibilità agli studenti, oltre ai corsi inclusi nel piano di studio: lo svolgimento di parte del percorso formativo presso università partner o di stage clinici pratici fuori Cantone, in altre regioni svizzere, in Europa e nell’ambito della cooperazione internazionale, come pure la partecipazione alle Mobility Week o a congressi internazionali. Non tutti gli studenti possono però beneficiare di queste possibilità; fra le motivazioni principali vi sono ragioni personali (famigliari, economiche) e linguistiche.

Per questi motivi, è sorta la necessità di valutare nuove possibilità di scambio internazionale in lingua italiana promosse anche tramite attività in sede.
In secondo luogo, l’internazionalizzazione porta beneficio ai docenti, poiché permette loro di confrontarsi con modelli professionali e didattici diversi favorendo uno scambio fecondo e l’arricchimento in molteplici dimensioni, promuovendo l’aggiornamento, l’innovazione e la mobilità. Ciò consente inoltre di valorizzare gli elementi internazionali del curricolo.
Non da ultimo, constatiamo che l’ergoterapia è una disciplina giovane nel contesto italofono. Una maggior collaborazione fra la Svizzera italiana, l’Italia ed il Trentino permetterebbe di rafforzare la cultura professionale, agevolando sia gli studenti nello sviluppo dell’identità professionale, che i professionisti, esplicitando gli aspetti caratteristici e gli ambiti specifici della pratica professionale nell’area italofona rispetto al contesto globale. Lo sviluppo di nuove sinergie in futuro potrebbe inoltre rispondere ai bisogni formativi e professionali, come pubblicazioni scientifiche e di libri di testo in italiano.

Alla luce di questi tre aspetti principali (promuovere offerte didattiche internazionali accessibili a tutti gli studenti, favorire lo scambio fra colleghi e sviluppare la cultura professionale), grazie al sostegno dell’International Office, si è tenuto un incontro di due giorni con i responsabili e coordinatori di quattro corsi di laurea del Trentino e nord Italia, delle sedi universitarie di Bolzano, Padova, Milano e Modena-Reggio Emilia.
Questo primo incontro ha permesso la conoscenza reciproca, l’identificazione delle peculiarità di ciascun corso, delle complementarietà e di condividere le priorità.

Grazie alla motivazione dei partecipanti, l’incontro, cui focus era la formazione didattica  (modelli di accompagnamento e competenze di coaching per i docenti circa tesi e mobilità per tirocini, progettazione didattica con supporti informatici e nuove tecnologie nell'insegnamento) è stato fruttuoso ed ha permesso di creare un database condiviso di strumenti di pratica e di pianificare un modulo internazionale aperto agli studenti di tutte le sedi, grazie ai supporti digitali, con l’obiettivo di creare una comunità con un’identità condivisa.

La collaborazione proseguirà con incontri regolari nelle diverse sedi.

st.wwwsupsi@supsi.ch