Eventi e comunicazioni
Scambi e mobilità: Confederazione e Cantoni adottano una strategia comune
02 novembre 2017
Berna
La strategia punta a promuovere e valorizzare la mobilità tra i giovani e ad aumentare il tasso di partecipazione degli scambi, affinché essi diventino parte integrante delle diverse attività formative e i giovani possano così migliorare le competenze linguistiche, sociali e specialistiche e con esse le prospettive sul mercato del lavoro.

La Confederazione e i Cantoni auspicano che i giovani – nel corso della loro
formazione o a cavallo tra quest’ultima e la vita lavorativa – partecipino più spesso
ad attività di scambio e mobilità. Oltre a migliorare le loro competenze linguistiche, sociali e specialistiche e, con esse, le loro prospettive sul mercato del lavoro, prendendo parte ad attività di questo tipo, i giovani vengono a contatto con la pluralità linguistica e culturale della Svizzera e di altri Paesi.
A livello sociale gli scambi e la mobilità promuovono in modo significativo la comprensione di culture e comunità linguistiche diverse. Possono inoltre contribuire a migliorare e sviluppare lo spazio formativo svizzero, a salvaguardare la competitività e capacità innovativa della Svizzera e a integrare il nostro Paese nel contesto europeo e internazionale.
Sono questi i motivi per cui la Confederazione e i Cantoni intendono promuovere gli scambi e la mobilità su tuttii livelli formativi, ma anche in ambito extrascolastico e professionale, e questo sia in Svizzera che all’estero, attraverso i programmi di formazione europei.

st.wwwsupsi@supsi.ch