Mobilità Svizzera
Mobilità Svizzera
Poter vedere il funzionamento di un’altra università elvetica, imparare cose nuove e approfittare della ricchezza e varietà culturale e linguistica del paese sono gli atout di un periodo di mobilità al di fuori del Ticino.

Gli studenti possono generalmente svolgere uno o due semestri consecutivi di studio, compatibilmente con il proprio programma di studio in SUPSI, presso un'altra università svizzera. I semestri di scambio vengono individuati dai singoli corsi di laurea e possono quindi variare da corso a corso. Questo perché, sebbene durante una mobilità lo studente segua dei corsi, molto spesso non vi è una equivalenza perfetta dei contenuti. Inoltre vi è una particolare attenzione verso i corsi che devono essere seguiti in sede con valenza di materie fondamentali per il proseguimento degli studi in SUPSI.

Il progetto di mobilità
Svolgere una mobilità in un’altra sede universitaria significa pianificare e costruire un progetto che richiede diverso tempo. La partenza è l’ultimo tassello di questa esperienza che inizia con l’idea di voler partire per un’esperienza al di fuori dei confini regionali. A questo seguono tanti piccoli passi.
Per potersi preparare al meglio, abbiamo preparato una descrizione delle tappe principali di questo percorso.

Preparazione del dossier

Raccogliere informazioni partecipando all’incontro informativo per poi approfondire con ricerche personali e partecipare al bando di concorso sono i primi passi per il proprio progetto di mobilità.
Raccolta di informazioni e partecipazione al bando di concorso

Aspetti finanziari
Sebbene partire sia una grande opportunità con moltissimi vantaggi, esso comporta anche dei costi: lo studente rimane immatricolato presso SUPSI, continuerà dunque a pagare la retta. Vi è la possibilità, per le persone con reddito modesto, di poter postulare per un’eventuale sostegno da parte del dipartimento e/o della direzione SUPSI. In questo caso, al momento di consegnare il formulario di candidatura, dovrà essere compilato con il referente anche la richiesta specifica che verrà valutata all’interno del dipartimento. Richieste arrivate dopo un mese dalla consegna del bando di concorso non potranno più essere tenute in considerazione.

Valutazione del dossier

La richiesta di poter effettuare un periodo di mobilità deve essere accettata dal proprio corso di laurea. In caso affermativo, l’International Office si attiva subito per contattare il partner selezionato a cui lo studente invierà il proprio dossier di candidatura.
Valutazione della richiesta e canddiatura presso l'università partner

Responso

Con la conferma da parte del partner, lo studente può iniziare a muoversi per tutte le questioni pratiche quali l’alloggio, eventuali permessi ed altre formalità. Ai fini del riconoscimento della mobilità, è importante prestare massima attenzione al learning agreement.
Definizione dei dettagli di mobilità

Prima della partenza: documentazione

Incontro con l’International Office
L’incontro viene organizzato idealmente nel mese di agosto e gennaio (secondo il semestre di partenza) con tutti gli studenti in mobilità.
L’incontro ha lo scopo di fornire le ultime informazioni e di conoscere gli altri studenti in mobilità.

Documenti relativi alla mobilità

  • Certificate of arrival – da inviare per email non appena arrivati presso l’università di accoglienza: deve essere firmato e timbrato dall’International Office / referente per la mobilità del partner universitario
  • Certificate of attendance – da consegnare al termine della mobilità. Esso va compilato, vidimato e timbrato dall’International Office / referente per la mobilità del partner universitario
  • Final report – si tratta del documento in cui lo studente riassume la sua esperienza. Va consegnato al termine della mobilità con firma originale
  • Testimonianza: si tratta di un documento in cui lo studente racconta alcuni aspetti della propria mobilità.

Certificazione e rientro

Certificazione
Anche all’estero lo studente dovrà sostenere degli esami al fine di certificare i corsi seguiti. L’università partner invia generalmente all’International Office di SUPSI i risultati presenti sul Transcript of records , che sono verosimilmente consultabili sul portale dell’università partner da parte di tutti gli studenti in mobilità. Il servizio invia il documento originale alla segreteria che si occupa di registrare i voti ed informa il cordinatore dipartimentale. Qualora fosse direttamente lo studente a ricevere il Transcript of records, va consegnato in segreteria e comunicato al cordinatore dipartimentale che informerà l’International Office.

Rientro
Al rientro verrà organizzato un incontro per la consegna dei documenti e per condividere la propria esperienza con gli altri studenti andati in mobilità quel semestre.

...e per concludere

Gli studenti SUPSI hanno un’ottima reputazione presso i partner SUPSI e di questo siamo molto contenti. Proprio perché siete ospiti, vi preghiamo di essere rispettosi dei regolamenti e del lavoro delle persone che si occupano della vostra mobilità sin dall’inizio. Vi preghiamo quindi di informare tempestivamente il responsabile mobilità se vi fossero delle difficoltà legate al contenuto della vostra mobilità e di contattarlo immediatamente qualora vi fosse un impedimento a partire.
L’International Office è a vostra disposizione per le diverse questioni burocratiche-amministrative.

Le domande più frequenti

  1. Se l’università che desidero frequentare come studente in mobilità non fa parte dei partner SUPSI, posso proporla ugualmente?
  2. Se il partner rifiuta la mia candidatura cosa faccio?
  3. Se decido di non partire, come mi devo muovere?

FAQ

st.wwwsupsi@supsi.ch