Eventi e comunicazioni
Nomination al Design Prize Switzerland per il progetto Social Power della SUPSI
09 settembre 2019
SUPSI, Dipartimento ambiente costruzioni e design, Laboratorio cultura visiva
Il progetto, sviluppato in collaborazione tra il Laboratorio cultura visiva e l’Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito, è fra i nominati al più prestigioso premio svizzero per il design
Image

Per l’edizione 2019/20 del Design Prize Switzerland, il premio più prestigioso del Paese per il design, sono stati nominati 44 progetti su un totale di 262 iscrizioni suddivisi in 12 categorie. Per la sezione Energia sono stati nominati 3 progetti fra i quali Social Power, un progetto di ricerca SUPSI e ZHAW (Zürcher Hochschule für angewandte Wissenschaften) che ha lo scopo di studiare la gamification sociale quale approccio per aumentare la propria consapevolezza in merito al consumo di energia e al risparmio energetico nelle famiglie.

Social Power è il nome di un'app di gioco per smartphone e tablet che promuove comportamenti virtuosi volti al risparmio energetico attraverso il gioco tra vicini e l'interazione con la propria casa. Unica nel suo genere, l’app ha lo scopo di sensibilizzare il consumatore al risparmio energetico e studiare come le dinamiche collaborative e competitive possano agire sul comportamento di consumo innescando nuove abitudini sul lungo termine.
Il progetto ha dunque studiato la gamification sociale quale approccio utile ad aumentare la consapevolezza della popolazione in merito al consumo di energia e al risparmio energetico nelle famiglie. L'obiettivo è stato quello di stimolare l'impegno delle persone e un cambiamento dei comportamenti attraverso sfide basate sulla realtà e feedback visivo sul consumo di elettricità delle famiglie.

Il progetto ha previsto il coinvolgimento attivo dei cittadini in una sorta di “laboratorio vivente” per diffondere dal basso, in maniera partecipata e collettiva, un processo di innovazione sociale a favore del risparmio di energia elettrica nelle abitazioni. Sono state coinvolte 240 economie domestiche circoscritte alle città di Massagno/Capriasca e Winterthur, dove le rispettive aziende elettriche AEM e StWW hanno già attivato il servizio di telelettura intelligente (smart meter). Sono quindi state istituite squadre di vicini di casa in due città svizzere, che hanno partecipato a una competizione giocosa tramite l'app. Durante questa “sfida” durata tre mesi, gli utenti sono diventati gestori attivi dei propri consumi energetici e hanno mediamente ridotto il consumo di elettricità dalle proprie famiglie dell'8%.
L'uso consapevole e frugale dell'energia è oggi più urgente che mai per preservare le risorse naturali. L'approccio giocoso proposto con Social Power è promettente perché da un lato si avvale di una forma di intrattenimento popolare e attuale - le app di gioco digitali - e dall'altro contiene anche una potente componente sociale con l’obiettivo di innescare stili di vita più sostenibili e consapevoli.essa

L'edizione di quest'anno del Design Prize Switzerland , che per la prima volta vede apprire il Ticino nel novero delle nomination, ha ben evidenziato come il design svizzero sia rilevante in tutti i settori a livello internazionale. La diversa natura delle nomination evidenzia come il termine "design" in Svizzera sia diventato sinonimo di ricerca e sviluppo. In una “società che invecchia" è ormai ben chiaro quanto il design sia oggi un utile approccio volto alla risoluzione di problemi concreti, e le nomination di quest’anno confermano chiaramente quanto il design sia divenuto un processo progettuale che porta a risultati particolarmente sostenibili.
Le 44 nomination possono essere visualizzate online (www.designpreis.ch). La cerimonia di premiazione si svolgerà il 1° novembre 2019 alle 19:00 presso la Markthalle Langenthal.

Per contatti e ulteriori informazioni su Social Power:

Vanessa De Luca
T +4158 666 63 85
vanessa.deluca@supsi.ch

www.socialpower.ch

Per maggiori informazioni sul Design Prize Switzerland:

www.designpreis.ch

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch