Eventi e comunicazioni
Ultimato il progetto "Elettricità dall’acqua potabile: un potenziale da sfruttare in Ticino"
04 maggio 2017
SUPSI, Dipartimento ambiente costruzioni e design, Istituto sostenibilità applicata all'ambiente costruito
Il progetto "Elettricità dall’acqua potabile" definisce il potenziale di realizzazione di impianti idroelettrici negli acquedotti del Canton Ticino per facilitarne la successiva realizzazione.
Image
Zoom

Nel mese di aprile 2017 si è concluso il progetto per stimare il potenziale energetico di turbinaggio dall’acqua potabile. La ricerca svolta da SUPSI (ISAAC), CSD Ingegneri SA e SSIGA, sostenuta dall’UFE e dal FER del Canton Ticino, si è conclusa con un pomeriggio informativo dedicato agli operatori del settore.

La valutazione dei potenziali teorici presenti sugli acquedotti è stata eseguita su tutto il territorio ticinese. I casi analizzati durante la prima fase sono stati circa 300 per una potenza teorica complessiva di poco inferiore ai 3 MW, e 90 quelli approfonditi nella seconda fase, per una potenza di 1,5 MW. Al termine della ricerca sono stati selezionati 54 casi per una potenza complessiva di 700 kW realizzabili dal punto di vista tecnico e sui quali sono stati stimati i costi dell’energia.

 

Per ulteriori informazioni: www.bfe.admin.ch

 

Contatti:

Linda Soma
Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana
Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito
Campus Trevano
CH - 6952 Canobbio
Tel: 058 666 63 55
linda.soma@supsi.ch

 

 

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch