News and events
Gestire il digitale in azienda
08 September 2017
Roberto Mastropietro, Direttore dell'Istituto sistemi informativi e networking del Dipartimento tecnologie innovative SUPSI, è stato intervistato da Ticino Management in merito alla gestione da parte delle aziende della rivoluzione digitale.

La trasformazione in corso sollecita le aziende a dotarsi delle competenze adeguate per affrontare i cambiamenti metodologici, architetturali e tecnologici necessari per rimanere
competitive ed offrire ai clienti prodotti e servizi aggiornati. Un processo al quale il Dipartimento tecnologie innovative dedica il Master of Advanced Studies (MAS) IT Management and Governance e il MAS Sviluppo di applicazioni Smart con Cloud, Internet of Things e Machine Learning.

I termini "digitalizzazione", "digital transformation" e "digital revolution" sono ormai sulla bocca di tutti. È d’altra parte curioso che si parli di digitalizzazione come di una nuova frontiera considerando che si tratta di un processo in corso da oltre quarant’anni, sia nella società sia nelle aziende. Cos’altro dobbiamo quindi aspettarci dall’imminente futuro tanto da farci pensare di essere prossimi a un’altra rivoluzione?

La svolta sta nel fatto che il combinato disposto di una serie di tecnologie emerse negli ultimi anni ci sta portando verso una nuova generazione di applicazioni e sistemi intelligenti, ovvero
in grado di imparare con l’esperienza e con l’esposizione alle situazioni, di interagire con l’uomo in modalità innovative e che hanno una loro capacità decisionale e di esecuzione. Le tecnologie alla base di questa svolta sono l’Internet of things, l’intelligenza artificiale e, al centro del tutto, c’è il cloud, nel quale sono poi concentrati i cosiddetti big data, fonte della conoscenza che rende i sistemi più smart.

I continui progressi tecnologici esercitano un impatto a più livelli sulle aziende: in primo luogo i prodotti sviluppati tendono a diventare sempre più tecnologici e a integrare dell’information technology: software, sensori e connettività alla rete diretta o indiretta. Quindi le aziende dovranno disporre di un’infrastruttuta adeguata e di competenze sia ingegneristiche per la progettazione di queste nuove tipologie di prodotti, sia per gestire e utilizzare i dati da essi generati, che potranno a loro volta diventare prodotti vendibili sotto forma di servizio ai clienti o ai partner.

In aggiunta a ciò, gli sviluppi che ci attendono non potranno che avere un significativo impatto sull’IT in azienda: non solo si dovrà garantire l’alta disponibilità del sistema informativo interno e un elevato livello di sicurezza a fronte di una sempre maggiore complessità dell’organizzazione e delle tecnologie, ma si dovrà anche essere in grado di integrare progressivamente nei sistemi informativi nuovi dispositivi e tecnologie ancora estranee, come ad esempio tecnologie wearable, IoT, big data analytics, augmented reality,
natural language processing, computer vision e, naturalmente, l’intelligenza artificiale.

Tutte queste tecnologie pervaderanno l’azienda raggiungendo la produzione, i prodotti e i servizi offerti ai clienti, rendendo quindi l’IT fondamentale per il successo di ogni attività.

Contacts
st.wwwsupsi@supsi.ch