Eventi e comunicazioni
In uscita l'ottavo numero della rivista DEASS Iride
27 aprile 2020
È stato pubblicato ad aprile l'ottavo numero della rivista del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale (DEASS) Iride dal titolo “Per una cultura condivisa dell'infanzia”.
In uscita l'ottavo numero della rivista DEASS Iride

Data la situazione di pandemia che stiamo vivendo, la Direzione del DEASS ha dibattuto a lungo se fosse opportuno posticipare l’uscita della Rivista. Alla fine ha deciso di procedere alla sua pubblicazione, in prima battuta nella sola versione digitale e, non appena le condizioni lo permetteranno, anche nella versione cartacea.

Come illustrato nel video di lancio del numero 8 di Iride a cura del Direttore del DEASS Luca Crivelli questa decisione è scaturita dalla consapevolezza che se si vuole mantenere viva la nostra capacità di guardare al futuro e pensare con chiarezza al mondo che vorremmo una volta superata questa crisi, è essenziale conservare la fame di futuro. E per alimentare questa fame abbiamo ritenuto non ci fosse argomento migliore di quello dell’infanzia, approfondito in questo numero di Iride da diverse prospettive.

La pubblicazione è introdotta dall’editoriale di Serenella Maida, docente e responsabile della Formazione continua area Lavoro sociale del DEASS e impreziosita da alcuni contributi esterni: le interviste a Marco Galli, capo dell’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFaG) del Cantone, e ad Alessandro Bressan, Direttore dell’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli, dell’Istituto Oncologico della Svizzera Italiana (IOSI) e dell’Istituto Pediatrico della Svizzera Italiana (IPSI), oltre ad un inserto di Emanuela Chiapparini, Professoressa presso la Berner Fachhochschule.

La rivista contiene, poi, altri cinque articoli redatti da professori, docenti e ricercatori del DEASS, che sviluppano il tema di questo numero della rivista dai rispettivi ambiti di appartenenza, a cui si aggiunge un contributo a firma della Responsabile del Servizio Prima Infanzia della SUPSI, Elena Giambini.

Il numero si conclude con una lettera alla memoria di Marianne Galli Widmer, Formatrice e pioniera per lo sviluppo della cultura della mediazione.

Questo e tutti i numeri di Iride sono consultabili online al sito: www.supsi.ch/go/rivista-iride

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch