Artichoke 10
02 luglio 2013
Dipartimento ambiente costruzioni e design, Campus di Trevano
Artichoke è un progetto degli studenti del Corso di laurea in Comunicazione visiva e rappresenta un emblema di successo raro e prezioso tra le molteplici attività sviluppate nella formazione, in cui hanno saputo fondersi creatività, passione, scelta dei contenuti e la loro redazione in una veste editoriale innovativa.

Responsabile del progetto: Fulvia Lepori Gabrielli

Artichoke cartaceo

Supervisione al progetto editoriale

Sidi Vanetti
con Ginevra Rudel e Michela Vögeli

Studenti

Leonardo Angelucci
Ilaria Bolzoni
Ylenia Camagni
Federica Croci
Lucia De Alberti
Giona Di Poi
Sylvain Esposito
Davide Frizzo,
Martina Ielmini
Lorenzo Molteni
Antonio Giorgio Pesce Costa
Giselle Pigna
Nicolas Polli
Martina Poma
Beatrice Rosati
Sabrina Tambani
Nadia Vaerini

La rivista celebra quest’anno il suo decimo anniversario. Una tappa ambiziosa ed importante per una pubblicazione che vive esclusivamente grazie al contributo e agli interventi degli studenti che sintetizzano in una libera circolazione ideativa, progetti, linguaggi, tendenze e umori della scuola con approccio interdisciplinare e sperimentale.

Gli spazi informativi che ci vengono proposti sono certamente da leggere ma anche da osservare, interpretare e decifrare, essendo costituiti da una commistione complessa di parole e immagini che esprimono un sinolo, una scrittura che si fa paesaggio, trama e ordito.

Il valore didattico del progetto editoriale Artichoke è racchiuso in questa continua ricerca e tensione tra polimorfismo creativo e coerenza progettuale, tra curiosità intellettuale e rigore, innovazione e tradizione disciplinare che ha il pregio di tradurre la vita vissuta in un vero prodotto di comunicazione. Come l’immagine sottesa al carciofo che ne ispira il nome, il potere della stratificazione che cela, integro, il proprio cuore.

Anche in questa edizione, il gruppo di lavoro, sapientemente guidato da Sidi Vanetti, ha mantenuto la freschezza e l`ambizione degli obiettivi originari: il valore maieutico del dialogo e del confronto, lo sviluppo delle competenze da progettista, l’originalità dell`approccio di una ricerca tesa alla rivisitazione critica dei fondamenti e dei linguaggi della disciplina.

 

Artichoke digitale

Supervisione al progetto video

Jan Godau
con Giovanni Occhiuzzi

Studenti

Miriam Caligari
Giulia Piazzi
Rebecca Piccinali
Joelle Käser
Sandra Liscio
Valentina Zanotta
Mathieu Gerber
Miriam Genchev
Sara Bellicini
Alicia Rodriguez
Fabio Salmina

In questo medesimo spirito si colloca lo sviluppo di una prima edizione digitale sperimentale della rivista, coordinata da Jan Godau, che affianca sul web i contenuti approfondendo interviste, personaggi, atmosfere, esperienze, emozioni. Un mondo di immagini e di voci, un viaggio sinestetico all’interno del progetto e delle sue potenzailità, orientato al suo centro, alla parte migliore, quella perfetta.

Vedi l'edizione sperimentale digitale

 È con orgoglio ed entusiasmo che presentiamo pertanto questo numero della rivista, ringraziando tutti gli studenti che hanno dato vita al progetto con serietà e impegno, unitamente ai numerosi colleghi che con generosità, professionalità e passione hanno supportato le ore di didattica e la finalizzazione del lavoro, sostenendo e alimentando competenze e autonomia, nei momenti di euforia e in quelli di maggiore difficoltà. Un ringraziamento particolare anche al direttore Claudio Chiapparino del Dicastero giovani ed eventi della Città di Lugano per la sensibilità dimostrata offrendoci l’occasione di celebrare degnamente la presentazione ufficiale della rivista.
  

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch