Cosa facciamo
Abbiamo introdotto un nuovo sistema di raccolta più efficiente e stabilito delle regole che, insieme al sistema, ci permettono di agire nella direzione delle quattro priorità.

Il sistema delle 4R

Image Il sistema delle 4R

Cosa smistare nelle Isole ecologiche

Image Cosa smistare nelle Isole ecologiche

Il sistema in generale offre:

  1. Delle isole ecologiche, collocate negli spazi comuni e negli atelier che si presentano come un insieme variabile di “stazioni” per tipo di rifiuto. Questo consente una fondamentale opera di smistamento dei rifiuti a monte dello smaltimento vero e proprio (vedi localizzazione degli elementi di raccolta nelle planimetrie).
  2. In alcuni spazi chiave, ci siamo dotati di dispositivi a supporto della gestione autonoma dei rifiuti e degli scarti. Negli uffici sono disponibili piccoli contenitori personali, scatole per il riuso della carta e scatole per la raccolta delle batterie usate. Negli atelier sono presenti bidoni per il riuso degli scarti della lavorazione dei modelli.

Dispositivi per la gestione autonoma in ufficio

Image Dispositivi per la gestione autonoma in ufficio

Dispositivi per la gestione autonoma negli atelier

Image Dispositivi per la gestione autonoma negli atelier

Erogatori di acqua corrente

Image Erogatori di acqua corrente

Ridurre, riusare, riciclare, ricuperare

In particolare, le scelte operate nel nuovo sistema di raccolta si riferiscono alle 4 priorità nel seguente modo:

Per ridurre la quantità di rifiuti si è voluto agire in modo indiretto mettendo a disposizione poche stazioni di raccolta e centralizzandole. La riduzione tocca soprattutto le stazioni dei rifiuti generici (RSU) e tocca in particolate gli uffici e le aule. Questo permette di renderci tutti parte attiva nella “corsa” alla riduzione. Sempre per ridurre i rifiuti, sono stati messi a disposizione, nei diversi spazi comuni del campus, dei distributori d’acqua corrente privi di bicchierini usa e getta. Questo non solo riduce la produzione di rifiuti usa e getta ma anche quella di bottigliette in plastica per l’acqua.

Per favorire il riuso abbiamo introdotto negli atelier un dispositivo di raccolta destinato al riuso degli scarti ancora validi derivanti dalla lavorazione dei modelli. Questo dispositivo è da considerarsi provvisorio perché contiamo di poter mettere in piedi un vero e proprio sistema di recupero in collaborazione con gli studenti.  Negli uffici abbiamo introdotto le scatole per il riuso della carta e abbiamo impostato le stampanti con la modalità fronte-retro.
Inoltre, sempre per il riuso, siamo desiderosi di raccogliere suggerimenti per poter migliorare e per far nascere nuove iniziative. Chiunque abbia idee in proposito è pregato di scrivere a 4r.dacd@supsi.ch.

Per riciclare i materiali che in Svizzera permettono di dare vita a nuovi prodotti e materie prime abbiamo introdotto le isole ecologiche con le stazioni per i deversi tipi di rifiuto: vetro, alu, carta e PET. Il successo del riciclo dipende dal gettare in modo corretto questi tipi di rifiuto, per questo vi rimandiamo alla lettura della pagina “Come, cosa e dove”.
Inoltre abbiamo messo a disposizione, negli uffici, delle scatole per la raccolta delle batterie usate e ci appoggiamo all’azienda sociale di Caritas Ticino che smaltisce e ricicla i nostri rifiuti informatici, impiegando richiedenti l’asilo e disoccupati.

Per permettere che il ricupero tramite incenerimento dei rifiuti sia sempre di più l’ultima ratio abbiamo appunto messo in atto tutte le misure descritte sopra a sostegno delle priorità più importanti nella gerarchia della piramide rovesciata.
Ovviamente l’aver dotato il Campus di poche stazioni per rifiuti generici RSU è sicuramente uno degli strumenti più significativi ma non basta, dobbiamo anche riempire le poche stazioni in modo razionale (frazionando i rifiuti più voluminosi) ed evitare che vi finiscano rifiuti che potrebbero essere riciclati o riutilizzati.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch