Eventi
13 ottobre 2011

Giovedì 13 ottobre 2011 alle ore 13.00, l'Amministrazione federale si presenta a studenti, assistenti e docenti SUPSI.
Aula La Grande - SUPSI Le Gerre, Manno

6 ottobre 2011

La pittura su pietra, una tecnica nota sin dall’antichità e ripresa a Roma nel Cinquecento, deve la sua fortuna al concetto di eternità associato all’opera d’arte. Giorgio Vasari, che ne descrive il procedimento di realizzazione nelle Vite, nel brano dedicato al Dipingere in pietra a olio, e che pietre siano bone (1550, XXIIII), era convinto che le lastre di pietra fossero “durabili in infinito” purché fossero lavorate con diligenza; in particolar modo l’ardesia, estratta dal territorio ligure di Valle Fontanabuona, ebbe una discreta diffusione in tutti i più importanti centri artistici della penisola.
Dipartimento ambiente costruzioni e design, Aula C-102, Blocco C, Campus Trevano

6 ottobre 2011

Il Dipartimento ambiente costruzioni e design ha il piacere di invitare tutti gli interessati alla lezione di commiato di Bruno Vezzoni. Per l'occasione, saranno presentati i volumi "L'architettura prospettica" e "Le radici dell'architettura occidentale", curati dallo stesso relatore.
Aula Magna, Dipartimento ambiente costruzioni e design, Canobbio, ore 17.30

4 ottobre 2011 - 15 dicembre 2011

Corso semestrale gratuito promosso dalla Commissione per la tecnologia e l’innovazione (KTI/CTI), in collaborazione con l’Institut für Jungunternehmen (IFJ) di San Gallo, USI, SUPSI e Centro Promozione Start-up (CP Start-up), allo scopo di sensibilizzare al tema dell’imprenditorialità. Il “laboratorio di imprenditorialità” si svolge sull’arco di un semestre ed è rivolto a chi desidera prendere seriamente in considerazione l’avvio di un’attività indipendente.
Università della Svizzera italiana, Aula A 11, Lugano

3 ottobre 2011 - 17 ottobre 2011

La fabbrica di orologi Diantus a Castel San Pietro è oggi di proprietà della Swatch e inutilizzata da alcuni anni. L’idea di lavorare con i progetti di Tesi di Bachelor di Architettura d’interni 2011 alla riqualificazione dell’edificio con destinazione di co-abitazione è nata innanzitutto dall’interesse per il complesso edilizio. In una posizione centrale e strategica rispetto all’abitato del nucleo storico; tipologicamente avulso dall’immediato contesto ma nello stesso tempo architettura industriale atipica, ad una scala vicina a quella di edifici di abitazioni vicini. (L’edificio ha una superficie interna do ca. 800 mq su due piani. L’area esterna in parte a verde in parte a parcheggi è ca. 1000 mq.).
Dipartimento ambiente costruzioni e design, Atrio Blocco A, Campus Trevano

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch