Alcol e guida - Aspetti di psicologia del traffico del conducente con consumo alcolico eccessivo
29 aprile 2021
Online, dalle 16.00 alle 18.15
Il Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale, con la collaborazione della Sezione della circolazione del Canton Ticino (DI), di iQ center by INGRADO e dell’Associazione ticinese psicologi (ATP), organizza un webinar sul tema alcol e guida.

Il consumo delle bevande alcoliche è un comportamento sociale integrato culturalmente da secoli ma soggetto a cambiamenti storici e a modalità contestuali che hanno prodotto delle forme a volte molto diverse nelle stesse realtà geografiche. La componente alcolica è una sostanza psicotropica che assume per taluni una funzione farmacologica lenitiva oppure stupefacente stimolante. La capacità di regolare personalmente tale consumo determina il rischio soggettivo di sviluppare quello che oggi viene definito un disturbo da uso di sostanze con una tendenza alla cronicità che aumenta il rischio dello sviluppo della dipendenza psichica e fisica. La legislazione riconosce nell’abuso di bevande alcoliche un rischio accresciuto per la sicurezza stradale e prevede l’allontanamento dalla guida dei conducenti che presentano una dipendenza fisica dal punto di vista medico. La giurisprudenza riconosce tuttavia anche a forme di abuso alcolico senza tale dipendenza un carattere di pericolo accresciuto per la circolazione stradale dandone competenza diagnostica alla psicologia del traffico. Le statistiche confermano che la maggioranza preponderante dei casi è rappresentata dai conducenti con un consumo alcolico improprio senza dipendenza, per quanto concerne il numero di infrazioni, la loro incidenza, la recidiva e la gravità degli incidenti stradali.
Il webinar offre un’introduzione al tema proponendo dapprima una panoramica statistica, quindi i criteri diagnostici pertinenti orientati alla guida in sicurezza secondo gli sviluppi clinici e scientifici del modello addittologico e infine una riflessione sulle misure riabilitative disposte in Svizzera e nella realtà locale ticinese.

L’appuntamento prevede l’intervento di Roberto Ballerini, psicologo attivo presso l’Unità di psicologia applicata, diagnosta specializzato in psicologia del traffico FSP, SPC psicoterapeuta FSP e membro dell’Associazione svizzera delle dipendenze APS, e di Roger Schaller, psicoterapeuta e psicologo del traffico, membro del comitato dell’Associazione svizzera per la psicologia del traffico VfV-SPC e dell’Associazione svizzera per lo psicodramma PDH, nonché direttore dell’Istituto per lo psicodramma e metodi d’azione, sui criteri diagnostici e gli interventi riabilitativi dal punto di vista della psicologia del traffico. Successivamente vi sarà una panoramica sui percorsi riabilitativi proposti in Ticino, a cura di Simone Cotti, psicologo ATP-FSP, membro SPC VfV e Responsabile del settore ROAD presso iQ-Center by Ingrado SA, a cui seguirà la discussione con Karine Jomini- Micalizzi, psicologa FSP-SPC e Responsabile degli psicologi dell’UMPT (unità di medicina e psicologia del traffico di Losanna).
L’incontro si concluderà con un momento di dialogo con i partecipanti.
Modera l’evento Lorenzo Pezzoli, professore in psicologia applicata e Responsabile dell’unità di psicologia applicata (UPA) presso la SUPSI, psicologo e psicoterapeuta FSP, Psicologo specialista in psicologia del traffico FSP.

Il programma completo dell’evento e la lista degli ospiti sono disponibili nella locandina scaricabile a lato.

Informazioni

La partecipazione è gratuita.
Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione entro il 22 aprile 2021 al seguente link: www.supsi.ch/go/evento-UPA

Il link per accedere al webinar verrà fornito agli iscritti via e-mail insieme alla conferma di partecipazione alcuni giorni prima dell’evento.

Durante il webinar sarà data la possibilità ai partecipanti di porre domande e interagire con i relatori tramite chat.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare: unita.psicologia@supsi.ch

Unità di psicologia applicata e psicologia della circolazione

L’unità di psicologia applicata offre una risposta strutturata alle esigenze di formazione base, formazione continua e ricerca di un territorio, quello ticinese, nel quale si riscontra una presenza vitale degli psicologi che possono ora trovare, in questa nuova realtà, un partner accademico ideale.
Essa si avvale di un laboratorio per la valutazione delle funzioni cognitive e per lo svolgimento di indagini peritali mirate in ambito psicologico, e interviene inoltre anche per consulenze specifiche. In questo periodo l’Unità è direttamente coinvolta e rappresentata dal suo responsabile all’interno della Task force psicologica cantonale attivata per la situazione pandemica.

La psicologia della circolazione, ambito nel quale l’unità è attualmente attiva in modo specifico, è l’applicazione della psicologia allo studio e all’analisi del comportamento alla guida e, più in generale, nella circolazione stradale. La ricerca in tale settore affianca e integra l’attività svolta nell’ambito delle prestazioni di servizio. Rispondendo ai requisiti federali richiesti, l’unità è riconosciuta dall’autorità cantonale per lo svolgimento della valutazione diagnostica di idoneità alla guida, sia sul fronte caratteriale che cognitivo, grazie anche a strumenti psicometrici idonei e specificatamente dedicati a tale tipo di analisi.

Maggiori informazioni riguardanti l’unità di psicologia applicata sono disponibili alla pagina seguente: www.supsi.ch/cmr/unita-psico.html

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch