Come favorire la diversità nell’organizzazione? Per una gestione dell’équipe sensibile alle differenze
2-3, 10-11 e 24 maggio 2022
Come favorire la diversità nell’organizzazione? Per una gestione dell’équipe sensibile alle differenze

Presentazione

Formare équipe miste non è semplice ma la diversità nel team diventa un motore di creatività e innovazione se gestita con attenzione. Nei gruppi di lavoro composti da persone dalle molteplici appartenenze (p.es. linguistica, culturale, esperienze professionali differenti) possono sorgere malintesi comunicativi e, in alcuni casi, anche conflitti. Abitudini, stereotipi e pregiudizi possono rendere difficile una composizione mista delle équipe favorendo di fatto l’assunzione di persone simili tra di loro.

Il corso affronta il tema della gestione dell’uguaglianza e della diversità nell’équipe al
fine di sostenere un clima di lavoro favorevole al benessere dei membri del gruppo con un conseguente impatto positivo sulla qualità del lavoro. Il quadro teorico della proposta formativa è interdisciplinare e si intreccia con le qualità e gli strumenti del teatro.

Obiettivi

Potenziare le competenze di gestione dell’équipe e di intervento nella realtà organizzativa affinché si favorisca un clima di lavoro inclusivo propizio al benessere sul posto di lavoro dei professionisti e delle professioniste attivi in ambito sociosanitario e al miglior perseguimento degli obiettivi.

Contenuti

Nell’ambito del corso si affronteranno i seguenti temi:

  • Le parole chiave per parlare di uguaglianza, diversità e differenze
  • I concetti di stereotipo e pregiudizio
  • La non neutralità di parole e gesti (la loro percezione, le emozioni che suscitano)
  • Il ruolo delle persone che rivestono un ruolo di responsabilità e l’impatto dei processi organizzativi sul clima e l’ambiente di lavoro
  • La pratica della “postura di esploratrice/tore della diversità”
  • Le competenze di comunicazione utili per la gestione della diversità in team
  • Strumenti e indicazioni concrete per un ambiente di lavoro inclusivo

Il corso, prendendo spunto da esempi concreti portati dai/dalle partecipanti, adotta un approccio interdisciplinare che integra riferimenti teorici ed evidenze scientifiche di diverse discipline (sociologia, economia aziendale, risorse umane, psicologia sociale, antropologia, teatro, arti figurative e filosofia).

Prima dell’inizio del corso è richiesto alle e ai partecipanti di inviare un esempio di situazione concreta derivante dalla pratica di gestione della diversità in seno ad un’équipe. Tale situazione fungerà da stimolo per approfondire il tema nei diversi momenti della formazione.
 

Relatrici

  • Danuscia Tschudi è Ricercatrice senior presso il Centro competenze lavoro, welfare e società del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della SUPSI. I suoi temi di approfondimento sono le carriere eque, l’organizzazione del lavoro e la formazione professionale in un’ottica di genere e con attenzione alla dialettica tra uguaglianza e diversità.
  • Enrica Massardi, Infermiera specializzata in area critica. È Coordinatrice relazioni internazionali dell’area sanitaria del DEASS, dove svolge attività di docenza e ricerca su temi correlati alle competenze interculturali e alla cooperazione internazionale allo sviluppo.
  • Shahaf Michaeli è una “Ricerc-attrice” e collaboratrice presso l’Accademia Teatro Dimitri. Ritiene il suo lavoro nel campo del teatro applicato come una manifestazione dell’approccio esperienziale: il teatro diventa uno strumento che permette di vivere e incorporare l'apprendimento andando oltre il solo apprendimento acquisito sul piano visivo o auditivo come nelle pedagogie tradizionali.
  • Veronica Provenzale è Ricercatrice dell’Accademia Dimitri di Verscio (Scuola affiliata alla SUPSI). Per il settore Ricerca dell’Accademia, collabora all' ideazione e gestione di progetti di ricerca applicata, basati su un approccio che considera l’arte e specificatamente il teatro come strumenti privilegiati di espressione e apprendimento.

Responsabile del corso

Danuscia Tschudi, DEASS-SUPSI.

Destinatari/e

Il corso si rivolge prioritariamente a infermiere/i, fisioterapisti/e, ergoterapiste/i e medici con un ruolo di responsabilità di équipe. In caso di disponibilità di posti il corso sarà aperto anche ad altri/e professionisti attivi/e nell’ambito sanitario e sociale sia nella cura in senso lato sia nell’ambito gestionale e amministrativo.

Requisiti

Bachelor o Diploma in ambito sanitario (infermieri/e, fisioterapisti/e, ergoterapisti/e e medici), sociale, educativo o economico.

Certificazione

È richiesta l’elaborazione di un dossier di riflessione critica su una situazione concreta di gestione dell’uguaglianza e della diversità in équipe (descrizione della problematica incontrata nell’équipe, contesto generale, scopo/obiettivo dell’intervento, tipo di intervento attuato) integrando concetti, strumenti e conoscenze apprese durante il corso.

Crediti di studio

La certificazione del corso conferisce 3 Crediti di studio ECTS.

Date, luogo e orari

Il corso si svolge nelle seguenti date:

  • 2-3 maggio 2022 (in presenza)
  • 10 maggio 2022 (in presenza)
  • 11 maggio 2022 (lavoro individuale a distanza con tutoring)
  • 24 maggio 2022 (in presenza)

Dalle 09.00 alle 12.20 e dalle 13.20 alle 16.40 presso la sede del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale SUPSI, Stabile Suglio in via Cantonale 18 a Manno.
 

Costo

CHF 1'100.-

È previsto uno sconto del 10% per i soci di SUPSI Alumni, ASI, Physioswiss, AIFI nazionale e ASE. Si prega di inviare copia dell'affiliazione a: deass.sanita.fc@supsi.ch

Iscrizione

Iscrizione online entro il 1 aprile 2022.

Posti disponibili: 18

Informazioni

Maggiori informazioni sui contenuti del corso posso essere richieste alla responsabile Danuscia Tschudi.

 

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch