Abstract
Tiziana Pedrizzi, Eureka Research S.a.S e Osservatorio del Mercato del Lavoro e Formazione di Regione Lombardia

Brunella Fiore, Università di Milano-Bicocca e Osservatorio del Mercato del Lavoro e Formazione di Regione Lombardia

Le prove multidisciplinari di Regione Lombardia: caratteristiche, risultati ed evoluzioni metodologiche.

Dal 2003 in via sperimentale e dal 2007 in via definitiva gli esami finali di qualifica (3 anni) e di diploma (4 anni) della Istruzione e Formazione in Regione Lombardia prevedono una prova standardizzata esterna in Italiano, Matematica ed Inglese che si svolge per la sessione ordinaria in una mattinata di giugno e per la sessione suppletiva in una mattinata di settembre in contemporanea in tutte le istituzioni formative lombarde (Centri di Formazione Professionale ed Istituti Professionali che erogano i corsi di competenza regionale. La base normativa è costituita dalla legge n.19 6 agosto 2007 “Norme sul sistema educativo di istruzione e formazione della Regione Lombardia” che al capo IV art 27 prevede le modalità relative alla valutazione del sistema di Istruzione e Formazione professionale. Nell’ottobre di ogni Anno Formativo, secondo le stesse modalità, si tengono le prove di ingresso in Italiano e Matematica che hanno l’obiettivo di individuare le caratteristiche cognitive degli allievi in entrata sia allo scopo di orientare le attività didattiche e di offrire gli strumenti per effettuare prime misurazioni di Valore aggiunto utilizzando successivamente gli esiti degli stessi allievi negli esami di qualifica e diploma. La presentazione ha l’obiettivo di illustrare i Framework e le caratteristiche delle prove, i loro risultati fondamentali e le osservazioni e gli orientamenti da esse deducibili.

st.wwwsupsi@supsi.ch