La Svizzera nei suoi rapporti con l’italianità e con l’Italia: i contributi
01 marzo 2013
Locarno, Dipartimento formazione e apprendimento, Aula Magna, 13.45-17.30
Quali rapporti intrattiene la Svizzera con l'italianità e l'Italia?
Con un'attenzione particolare agli aspetti linguistici, culturali, politici e migratori, l’associazione “Coscienza Svizzera” e il Dipartimento formazione e apprendimento della SUPSI hanno organizzato un incontro aperto al pubblico.

L'incontro intendeva approfondire alcuni aspetti problematici dei rapporti della Svizzera con l'italianità e con l'Italia. È stata occasione per riflettere sulla situazione attuale della lingua e della cultura italiana in Svizzera, per interrogarsi sulle politiche dell'Italia e della Svizzera in materia linguistica e sulle loro conseguenze per il futuro, per discutere degli ostacoli geopolitici al rilancio dei rapporti tra Italia e Svizzera nel contesto delle attuali incertezze economiche e finanziarie, per focalizzare il ruolo dell'emigrazione italiana in Svizzera nella storia recente e nel mutato contesto nazionale e internazionle.

Sono intervenuti fra gli altri:

  • Lucio Caracciolo, direttore della rivista di geopolitica "Limes"
  • Renato Martinoni, professore di letteratura italiana all'Università di San Gallo
  • Oscar Mazzoleni, docente di scienza politica dell'Università di Losanna (moderatore)
  • Marcello Ostinelli, responsabile del Master in Insegnamento della Scuola media superiore alla SUPSI.

Il pomeriggio è stato parte integrante della formazione di tutti gli studenti del Master in Insegnamento nella Scuola media superiore e degli studenti del Master in Insegnamento nella Scuola media di Italiano, Geografia e Storia.
 

st.wwwsupsi@supsi.ch