PNR56 Curriculum minimo di italiano
PNR56 Curriculum minimo di italiano
Il CMI è un corso intensivo di italiano di una settimana elaborato nel corso del PNR56 e per il quale il DFA garantisce la promozione, la formazione e il supporto ai docenti interessati.

Il progetto

Iniziato nel 2007 e attualmente nella sua fase operativa, il progetto si pone come obiettivo principale l’accompagnamento, sotto forma di promozione e di generalizzazione, di un’originale applicazione didattica sviluppata da un progetto del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca scientifica (PNR56) gestito dalle Università di Berna, Lugano e Bergamo, vale a dire il Curriculum minimo di italiano. Si tratta in sostanza di un corso intensivo di breve durata che si pone come una delle rare iniziative di promozione dello studio della lingua italiana al di fuori dei confini cantonali. Il carattere innovativo dei principi didattici e pedagogici su cui è fondato il CMI, sommati all’impostazione extracurricolare e intensiva (sotto forma di settimana speciale) costituiscono i punti di forza di questo approccio che pone l’accento sul piacere e il gusto per la lingua italiana, connotando positivamente il suo apprendimento.
Vista la natura particolare del CMI e le riflessioni a carattere linguistico e pedagogico-didattico retrostanti, il DFA ha assunto il duplice compito di organizzare una formazione specifica per i docenti che intendono applicare il CMI con le loro classi e di promuovere e supervisionare le molteplici applicazioni del CMI che sono state portate a termine e che sono in previsione.

Il risultato

Dal 2008 a oggi sono stati organizzati quattro corsi di formazione ai quali hanno partecipato una quarantina di docenti in gran parte provenienti dalle regioni non italofone della Confederazione ma anche dall’estero (Università di Milano e di Salamanca) e dal Ticino (docenti del settore del pre-tirocinio di integrazione, del professionale e dall’insegnamento per gli alloglotti).
Il CMI ha conosciuto 8 applicazioni nelle classi, in parte nella Svizzera tedesca (scuola secondaria), in parte in Italia (Università Cattolica di Milano, servizio relazioni internazionali e scambi di studenti) e in parte in Ticino (classi del pre-tirocinio di integrazione, classi della Scuola professionale per sportivi d’élite e classi del Canton Basilea in soggiorno di studio in Ticino).
Attualmente sono in elaborazione, in collaborazione con il Centro sportivo nazionale di Tenero, alcune varianti del CMI da offrire a classi di studenti non italofoni che si spostano in Ticino per le settimane sportive.

Periodo di svolgimento

 Gennaio 2007 - Agosto 2014

Responsabile

Francesca Antonini 

Ricercatori coinvolti

Barbara Somenzi

Sabine Christopher Guerra

Ente finanziatore

Ufficio federale della Cultura, sezione cultura e società

Partner

  • Università di Berna, Istituto di lingua e letteratura italiana
  • Osservatorio linguistico della Svizzera italiana
  • Centro sportivo nazionale della gioventù di Tenero
st.wwwsupsi@supsi.ch