Italmatica. Comprendere la matematica a scuola, tra lingua comune e linguaggio specialistico
Che cosa emerge dall’analisi linguistica dei libri scolastici di matematica della scuola elementare e della scuola media?
Italmatica. Comprendere la matematica a scuola, tra lingua comune e linguaggio specialistico

Tema

La comprensione del linguaggio della matematica è considerata dalla ricerca in didattica uno dei maggiori ostacoli per l’apprendimento della disciplina, a tutti i livelli scolastici.

Il progetto Italmatica si propone di affrontare la questione attraverso indagini interdisciplinari multilivello su una significativa massa di dati. Più nello specifico, il progetto è dedicato all’analisi, dal punto di vista linguistico e matematico, di un corpus di libri di testo scolastici di matematica in lingua italiana della scuola elementare e media, al fine di delinearne le caratteristiche e i possibili ostacoli per la comprensione da parte di allieve e allievi.

L’argomento matematico su cui ci si concentra è interno all’ambito geometrico e riguarda i poligoni, in un’ottica di continuità dalla scuola elementare alla scuola media.

Progetto

Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Centro competenze didattica della matematica (DdM) e il Centro competenze didattica dell’italiano lingua di scolarizzazione (DILS), ed è finalizzato al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  1. analizzare a più livelli le caratteristiche strutturali e linguistico-comunicative dei testi scolastici e dei materiali di scuola elementare e di scuola media in lingua italiana, tramite diverse chiavi di lettura: in particolare, il linguaggio specialistico della matematica viene osservato in relazione agli aspetti disciplinari e in rapporto all’uso comune della lingua;
  2. sulla base dei rilievi effettuati, approfondire il quadro teorico e iniziare a indagare la comprensione dei testi e dei concetti matematici da parte di allieve e allievi della scuola dell’obbligo, per individuare in quali aspetti si annidano le difficoltà più frequenti e rilevanti.

Risultati

Un questionario online somministrato ai docenti di matematica di scuola elementare e media italiani e ticinesi a inizio progetto ha permesso di raccogliere il loro punto di vista riguardo alle caratteristiche dei materiali e dei libri scolastici che utilizzano nella propria pratica didattica, e a quelli ideali che vorrebbero avere.

Il corpus di libri scolastici è stato definito secondo criteri specifici e sistemato in formato analizzabile sia qualitativamente, sia quantitativamente con software dedicati: si tratta di 142 testi di matematica in lingua italiana in uso in Italia, Canton Ticino e Canton Grigioni (parti sui poligoni).

Le analisi svolte su questi testi permettono di osservare come il contenuto matematico venga trasposto in diverse forme linguistico-testuali e sia concepito in modi diversi a livello di selezione e distribuzione informativa. Emergono poi aspetti peculiari della lingua della matematica, come la densità, la sintesi, l'eccessiva nominalizzazione, l’“impacchettamento” e l’“annidamento” informativo, la coesistenza di diversi registri di rappresentazione (in particolare quello figurale), che influenzano la lettura, la comprensione e, poi, la sistemazione concettuale degli apprendenti.

Parallelamente all’analisi testuale, si è condotta una indagine didattica dei risultati di alcuni item costruiti dal team del progetto. Gli item fanno parte di una batteria più ampia di quesiti preparati nell’ambito delle valutazioni standardizzate di matematica per la quinta elementare in Canton Ticino. Tali quesiti hanno permesso di effettuare considerazioni mirate riguardo alle capacità comunicative degli allievi, all’utilizzo del linguaggio matematico, al significato che l’allievo attribuisce al definire in campo matematico (caratteristiche di una definizione, possibilità di fornire più definizioni di uno stesso oggetto geometrico ecc.).

Altre informazioni riguardo al progetto

Periodo di svolgimento
1° settembre 2018 – 31 agosto 2021

Responsabile del progetto
Silvia Sbaragli

Ricercatori coinvolti
Centro competenze didattica della matematica: Silvia Sbaragli, Elena Franchini, Michele Canducci, Amos Cattaneo.
Centro competenze didattica dell'italiano lingua di scolarizzazione: Luca Cignetti, Silvia Demartini, Simone Fornara.
Dipartimento tecnologie innovative: Daniele Puccinelli.

Ente finanziatore
Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica (FNS).

Partner
Marco Costi - Scuola media Bellinzonese e Tre Valli
Alma Pedretti - Ufficio delle scuole comunali
Matte Viale - Università degli studi di Bologna
Pierluigi Ferrari - Università del Piemonte Orientale (Vercelli)
Andrea Rocci - Università della Svizzera Italiana (USI)
Angela Ferrari - Università di Basilea

Principali pubblicazioni

Canducci, M. (2019). Il rapporto testo-figure nei libri di testo di matematica: il caso dei poligoni analizzato in ottica multimodale. In B. D’Amore & S. Sbaragli (A cura di), Didattica della matematica e professionalità docente. Atti del XXXIII convegno di Castel San Pietro Terme (pp. 107-108). Bologna: Pitagora. Disponibile in http://www.supsi.ch/go/scheda-progetto?src=16087&lingua=ita (consultato il 19.06.2020)

Canducci, M., Demartini, S., Franchini, E., & Sbaragli, S. (2019a). La definizione nei testi scolastici: dall’analisi alla didattica. In B. Di Paola (A cura di), Pratiche d’aula e ricerca didattica: nuove e vecchie sfide di insegnamento/apprendimento matematico per una scuola competente e inclusiva. “Quaderni di Ricerca in Didattica”, n. 2 Numero speciale n. 5, 2019. G.R.I.M. (pp. 47-48). Disponibile in http://math.unipa.it/~grim/quaderno2_suppl_5_2019.pdf (consultato il 05.11.2019).

Canducci, M., Demartini, S., Franchini, E., & Sbaragli, S. (2019b). Analisi di manuali scolastici di matematica dal punto di vista linguistico e disciplinare. In B. Di Paola (A cura di), Pratiche d’aula e ricerca didattica: nuove e vecchie sfide di insegnamento/apprendimento matematico per una scuola competente e inclusiva. “Quaderni di Ricerca in Didattica”, n. 2 Numero speciale n. 5, 2019. G.R.I.M. (pp. 43-44). Disponibile in http://math.unipa.it/~grim/quaderno2_suppl_5_2019.pdf (consultato il 05.11.2019).

Canducci, M., Demartini, S., Franchini, E., & Sbaragli, S. (2020). I materiali didattici che vorrei: il punto di vista dei docenti di matematica. Scuola ticinese, 49, 57-62.

Demartini, S., Fornara, S., & Sbaragli, S. (2018). Dalla parola al termine. Il cammino verso l’apprendimento del lessico specialistico della matematica nelle definizioni dei bambini. In L. Corrà (A cura di), La lingua di scolarizzazione nell’apprendimento delle discipline non linguistiche (pp. 79-101). Roma: Aracne. Disponibile in http://www.supsi.ch/go/scheda-progetto?src=16087&lingua=ita (consultato il 19.06.2020)

Demartini, S., Fornara, S., & Sbaragli, S. (2020). Se la sintesi diventa un problema. Alcune caratteristiche del linguaggio specialistico della matematica in prospettiva didattica. In J. Visconti, M. Manfredini & L. Coveri (A cura di), Linguaggi settoriali e specialistici: sincronia, diacronia, traduzione, variazione. Atti del XV Congresso Internazionale SILFI, Genova, 28-30 maggio 2018 (pp. 487-494). Firenze: Cesati. Disponibile in http://www.supsi.ch/go/scheda-progetto?src=16087&lingua=ita (consultato il 19.06.2020)

Demartini, S., & Sbaragli, S. (2019). La porta di entrata per la comprensione di un problema: la lettura del testo. Didattica della matematica. Dalla ricerca alle pratiche d’aula, 5, 9-43. Disponibile in http://www.rivistaddm.ch/wp-content/uploads/volume-05/2019_05_Demartini_Sbaragli.pdf (consultato il 06.03.2020).

Demartini, S., & Sbaragli, S. (2019). Le parole che “ingannano”. La componente lessicale nell’insegnamento e nell’apprendimento della matematica. In B. Di Paola (A cura di), Pratiche d’aula e ricerca didattica: nuove e vecchie sfide di insegnamento/apprendimento matematico per una scuola competente e inclusiva. “Quaderni di Ricerca in Didattica”, n. 2 Numero speciale n. 5, 2019. G.R.I.M. (pp. 19-25). Disponibile in http://math.unipa.it/~grim/quaderno2_suppl_5_2019.pdf (consultato il 05.11.2019).

Sbaragli, S. (2019). Il ruolo della comprensione del testo nella risoluzione di problemi. In B. D’Amore & S. Sbaragli (A cura di), Didattica della matematica e professionalità docente. Atti del XXXIII convegno di Castel San Pietro Terme (pp. 47-50). Bologna: Pitagora. Disponibile in http://www.supsi.ch/go/scheda-progetto?src=16087&lingua=ita (consultato il 19.06.2020)

Altri output di ricerca

Canducci, M. (2019). Poster di presentazione: Italmatica (italmatique), 4e Colloque des didactiques disciplinaires 5-6 avril 2019, Haute école pédagogique Vaud Lausanne. Comprendre les mathématiques à l’école, entre langage commun et langage specialisé. Disponibile in http://www.supsi.ch/go/scheda-progetto?src=16087&lingua=ita (consultato il 19.06.2020)

Demartini, S., & Puccinelli, D. (2019). Poster di presentazione: Italmatica: Understanding Italian-language Mathematics Textbooks, 4th Swiss Text Analytics Conference, 18-19 June 2019 in Winterthur. Disponibile in http://www.supsi.ch/go/scheda-progetto?src=16087&lingua=ita (consultato il 19.06.2020)

Demartini, S., & Sbaragli, S. Italmatica: l’unione di due mondi. Riflessioni tra teoria e didattica, in Portale Treccani, sezione Lingua Italiana, http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/articoli/scritto_e_parlato/Italmatica.html

Demartini, S., & Sbaragli, S. Italmatica: l’unione di due mondi. Lessico e geometria: tre aggettivi da evitare, sezione Lingua Italiana, http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/articoli/scritto_e_parlato/Italmatica2.html

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch