Innovazione e digital transformation: il DTI ospita e lancia il Visionary Day 2020
05 ottobre 2020
Innovazione e digital transformation sono parole chiave per il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI che lunedì 5 ottobre 2020 ha ospitato presso la sede dell’IDSIA USI-SUPSI l’evento di apertura del Visionary Day.

Sulla scia del successo dello scorso anno, ma con format modificato in base alle esigenze imposte dalla pandemia di Covid19, ha preso il via la seconda edizione dell’iniziativa organizzata da Ated per promuovere l’incontro e il confronto tra mondo istituzionale, accademico e dell’industria sui temi dell’innovazione e della digital transformation.

Dopo l’introduzione di Daniele Menotti, Presidente di Ated ICT Ticino, la parola è passata ai rappresentanti delle istituzioni presenti in sala. Marco Borradori, sindaco di Lugano, ha sottolineato l’importanza di un approccio trasversale e inclusivo ai temi della digitalizzazione affinché le nuove tecnologie possano contribuire ad eliminare le disuguaglianze sociali. Norman Gobbi, Presidente del Consiglio di Stato ticinese, e Christian Vitta, Direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia, si sono invece soffermati sulla centralità della “visione” e della “progettualità” in ambito politico per garantire una crescita significativa della società e delle sue istituzioni facendo fronte alle difficoltà emergenti, come quelle degli ultimi mesi.

Sebbene siano ancora numerosi gli sforzi da compiere, «il Canton Ticino si attesta al secondo posto, subito dopo Zurigo, in una recente classifica sull’innovazione che vede coinvolte oltre duecento regioni» ha commentato Vitta evidenziando il raggiungimento di un traguardo che deve rappresentare un punto di partenza per mete più ambiziose.

Il ruolo di SUPSI come uno dei motori della ricerca e dell’innovazione del Cantone è stato rimarcato da Alberto Petruzzella, Presidente del Consiglio SUPSI, mentre i due organizzatori dell’iniziativa, Davide Proverbio e Cristina Giotto, hanno ribadito la volontà di continuare, anche nei prossimi anni, a sviluppare riflessioni sulle nuove competenze, i rischi e le aree di crescita legate alla digitalizzazione.

Nella seconda parte della mattinata si è svolta una tavola rotonda sul ruolo dei droni e dell’intelligenza artificiale con le loro implicazioni a livello tecnico, politico e legale. Attorno a questi temi si sono confrontati Christian Vitta, Andrea Emilio Rizzoli, Direttore ad Interim di IDSIA USI-SUPSI, Enzo Giannini, General Manager General Manager Propeller Aircraft & UAV at RUAG Aviation, Quentin Ladetto, Research Director ‘Technology Foresight’ at Swiss DoD e Mario Adolfo Simaz, CEO Swissteamleaders Sagl con la moderazione di Daniela Fabello, giornalista di RSI.

Digitalizzazione e formazione devono andare di pari passo per garantire la giusta crescita della società. «La democrazia passa dall’avere pari accesso a un’educazione di qualità. Le pari opportunità sono fra tutte le persone che devono riuscire a poter accedere a professioni di alto livello» conclude Rizzoli. La speranza, dunque, è che le nuove tecnologie contribuiscano a raggiungere un livello sempre maggiore di benessere e uguaglianza all’interno di un mondo dove egoismi e prevaricazioni sembrano predominare.

È possibile rivedere la diretta dell’evento al seguente link: https://youtu.be/t5IVqu6YcDQ

SUPSI proporrà una serie di live talk, tavole rotonde e webinar nel corso della settimana del Visionary Day 2020 (maggiori informazioni: link).

Image
Image
Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch