Eventi e comunicazioni
Padroncini e frontalieri alla prova del fisco
21 gennaio 2014
Cadempino, Centroeventi – ore 17.00
Non passa giorno che i media non decidano di occuparsi del fenomeno dei padroncini e dei frontalieri. Da più parti si respira un’aria di insofferenza verso questa nuova tendenza, che sta creando diversi malumori nel Canton Ticino. Secondo alcuni, la fiscalità potrebbe costituire un valido strumento per combattere questa situazione: è davvero così?
Conferenza pubblica promossa dal Centro competenze tributarie della SUPSI.

Programma e relatori

  • Alcune misure per contrastare il fenomeno dei padroncini (rappresentanza fiscale, IVA, ecc.)
    Marco Passalia, vicedirettore della Camera di commercio dell'industria e dell'artigianato del Cantone Ticino (CC-TI), granconsigliere PPD
     
  • Lo scambio di informazioni spontaneo all’Italia sui redditi conseguiti in Ticino dai padroncini e la revisione dell’Accordo sui frontalieri
    Marco Bernasconi, Professore SUPSI, docente nella facoltà di diritto dell'Università di Lucerna
     
  • Le soluzioni "fiscali" al vaglio dell’amministrazione cantonale per contrastare i padroncini
    Giordano Macchi, vicedirettore della Divisione delle contribuzioni del Cantone Ticino
     
  • La proposta dell'UDC volta ad aumentare il moltiplicatore comunale per la tassazione dei frontalieri
    Marco Chiesa, capogruppo UDC in Gran Consiglio
     
  • Il punto di vista italiano sulle azioni promosse in Canton Ticino per contrastare il fenomeno dei padroncini e per aumentare la tassazione dei frontalieri
    Mario Tenore, LL.M., Dottore di ricerca in diritto tributario, Studio Maisto e Associati, Milano

Modera la serata Claudio Mésoniat, direttore del Giornale del Popolo.

Iscrizioni

La partecipazione è gratuita; obbligatoria l'iscrizione entro il 17 gennaio 2014
tramite il tagliando incluso nel flyer di presentazione (v. a lato):

  • Via posta: SUPSI, Centro competenze tributarie, Palazzo E, CH-6928 Manno
  • Via fax: +41 (0)58 666 61 76
  • Via e-mail: diritto.tributario@supsi.ch

oppure compilando il form online

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch