Eventi e comunicazioni
Il valore della formazione continua
24 novembre 2011
Il Roadshow della FH Schweiz ha fatto tappa anche a Lugano. Circa 70 sono le persone che hanno accettato l'invito della FH Schweiz e della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Il tema trattato è stato quello della formazione continua e in particolare il riconoscimento dei titoli MAS/EMBA rilasciati nell’ambito della formazione continua delle scuole universitarie professionali.

37 anni, uomo: è questo il profilo tipo di chi frequenta un corso MAS/EMBA presso la SUPSI. La formazione continua è attualmente molto richiesta e la maggior parte dei diplomati e delle diplomate è più che soddisfatta delle proposte formative offerte, spiega Bertrand Steinberg, responsabile del Servizio formazione continua della SUPSI. Gli stessi dati emergono dallo studio salariale 2011 della FH Schweiz presentato da Sabina Küffer, Manager FH Schweiz per la Svizzera occidentale.

 
La formazione continua sarà al centro della politica della formazione. Attualmente l'avamprogetto della nuova legge federale sulla formazione continua, che prevede alcuni sostanziali cambiamenti a livello di riconoscimento dei titoli, è in fase di consultazione. Questa legge traccia infatti un nuovo scenario per la formazione continua delle scuole universitarie professionali svizzere con una distinzione tra formazione formale, non-formale e informale.
 
L'offerta di formazione continua nelle scuole universitarie professionali è grande e talvolta non chiara. Il confronto dei programmi, dei contenuti così come le richieste di riconoscimento dei titoli sono problemi ricorrenti, soprattutto se ci si confronta con l'estero. Da un lato ci si basa sulla forza delle leggi del mercato: di conseguenza, chi ha la miglior reputazione attira maggiormente il mercato del lavoro. D'altra parte si vorrebbe un più deciso intervento da parte dello stato tramite l'esame e il controllo dei corsi proposti.  
 
La discussione a Lugano ha mostrato come siano ancora tante le domande aperte che dovranno essere affrontate nei prossimi mesi per rafforzare la formazione continua delle scuole universitarie professionali svizzere e chiarire il loro posizionamento sul mercato.
 
 
st.wwwsupsi@supsi.ch