Il corso
Lezione in modalità ibrida con Pietro Veglio, 16 ottobre 2020
Lezione in modalità ibrida con Pietro Veglio, 16 ottobre 2020

La SUPSI svolge ricerca applicata nel settore della cooperazione e gestisce l’Ufficio della cooperazione e sviluppo per conto di Swissuniversities, l’organo comune delle università, scuole universitarie professionali e alte scuole pedagogiche. 

La FOSIT raggruppa una sessantina di organizzazioni non governative (ONG) del Canton Ticino e del Grigioni italiano che lavorano nell’ambito della cooperazione e dello sviluppo. Da quindici anni, organizza le loro attività comuni di formazione, promuove le migliori pratiche e la cultura della cooperazione, e sensibilizza l'opinione pubblica sui valori e gli argomenti della solidarietà internazionale e dello sviluppo sostenibile. Offre alle ONG associate consulenza nella gestione dei progetti e sostegno finanziario.

Grazie alla collaborazione fra le due istituzioni, la ricerca applicata e l’esperienza operativa caratterizzano i contenuti del Certificate of Advanced Studies in Cooperazione e sviluppo. I principali attori della cooperazione e dello sviluppo della Svizzera italiana sono coinvolti nell’iniziativa, mentre l’apporto di altri enti, fra cui l’USI, favorisce un’ampia diffusione all’interno dell’area italofona di conoscenze e competenze in materia.

Retrospettiva 2014-2019

Dalla prima edizione del 2014 ad oggi sono 114 le persone che si sono iscritte al CAS CS, 79 corsisti hanno ottenuto il diploma CAS in Cooperazione e sviluppo. Le prime sei edizioni del CAS CS sono state analizzate in una retrospettiva tramite dati quantitativi e qualitativi. 64 diplomati su 79 hanno partecipato ad interviste telefoniche volte a valutare l'impatto del percorso di studi sulla loro vita professionale ed extra professionale. I dati salienti emersi dal rapporto sono riassunti nel rapporto grafico (v. pdf a lato). Il rapporto completo è disponibile scrivendo a dc@supsi.ch.

st.wwwsupsi@supsi.ch